Adobe chiude con Apple: Daremo un Android a tutti i nostri impiegati con l’ultima versione del Flash Player installata.

Due giorni fa, Steve Jobs ha pubblicato una lunga lettere con tutti i suoi pensieri sul Flash Player. Ve l’abbiamo proposta in questo articolo e sinteticamente si parla di 6 difetti più o meno grandi che hanno portato il CEO ad allontanarsi da questa “vecchia” tecnologia. Adobe anche questa volta ha preparato una contro-risposta pubblicata su CNET.

Abbiamo visto che ormai l’azienda si è arresa e non è più intenzionata ad occuparsi dell’iPhone. Il voltaspalle definitivo arriva con le dichiarazioni dei dirigenti. Da adesso in poi la società darà ai propri impiegati uno smartphone con sistema operativo Android e la nuova versione del Flash Player pre-installata.

Il Nexus One è stato citato più volte ma non sarà l’unico dispositivo che verrà consegnato. Tutto questo farà sicuramente aumentare l’interesse di sviluppare per Andorid, sopratutto applicazioni in Flash. Essendo Apple in pessimi rapporti con Google, questo era l’unico “sgambetto” che la Adobe poteva fargli. Si prevede già un aumento di applicazioni nello Store di Google grazie agli 8.600 impiegati/sviluppatori di cui dispone Adobe in tutto il mondo.

Due giorni fa, Steve Jobs ha pubblicato una lunga lettere con tutti i suoi pensieri sul Flash Player. Ve l’abbiamo…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: