L’Anti-Trust indaga anche su iAd, la piattaforma pubblicitaria di Apple

Ancora una volta l’Anti-Trust indaga su Apple e questa volta nel mirino troviamo iAd, il nuovo sistema pubblicitario interattivo per la piattaforma iPhone.

Dopo la prima istruttoria dell’Antitrust nei confronti di Apple e la sua scelta di fermare i tool di sviluppo alternativi per le applicazioni iPhone (Flash CS5) a favore del proprio SDK, questa volta la società viene indagata sul sistema iAd.

Nel contratto di licenza del sistema pubblicitario di Apple infatti, viene esplicitamente dichiarato che lo sviluppatore non potrà cedere a terzi i dati e le statistiche generate dall’accesso al proprio banner pubblicitario. Tutto questo viene fatto nella speranza di tutelarsi ed impedire ad altre aziende concorrenti di accedere alle informazioni raccolte sull’utilizzo del software. Apple potrebbe evitare l’indagine semplicemente modificando questa regola nel contratto, prima del lancio ufficiale del servizio, ma conoscendo i dirigenti, sicuramente non torneranno indietro sui propri passi e quindi staremo a vedere cosa succederà.

Via | Melamorsicata

Ancora una volta l’Anti-Trust indaga su Apple e questa volta nel mirino troviamo iAd, il nuovo sistema pubblicitario interattivo per…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: