Una nuova Guida per l’Overclocking dell’iPhone. Prestate ATTENZIONE!

Non molto tempo fa, vi abbiamo propposto una guida per l’Overclocking dell’iPhone. In realtà non si faceva altro che eliminare i limiti di Apple facendo girare il processore alla sua normale potenza. L’amministratore di iPodtouchack.it, ci ha contattati e di seguito vi proponiamo la vera guida per l’overclock dell’iPhone.

Anche questa volta cii sono due premesse molto importanti da fare prima di iniziare con la guida:

  1. L’overclock è una procedura, che seppur effettuata sempre tramite software, rischia un sovraccarico eccessivo del dispositivo. Se non regolato a dovere, potreste danneggiarlo seriamente; la guida è quindi consigliata soltanto agli esperti.
  2. La guida non funziona al primo colpo su tutti i modelli; è stata testata su due iPhone 3G e due iPhone 3Gs, ottenendo risultato positivo per un dispositivo a modello.

Requisiti

  • Mobile Terminal o SSH

Guida

  1. Apriamo mobile terminal e digitiamo “su root” seguito dalla password di root che in predefinito è “alpine“.
  2. Digitiamo i seguenti comandi a seconda del modello del vostro dispositivo.iPhone 3Gs

    sysctl -w hw.cpufrequency_max=800000000
    sysctl -w hw.cpufrequency=700000000
    sysctl -w hw.cpufrequency_min=600000000

    iPhone 3G

    sysctl -w hw.cpufrequency_max=600000000
    sysctl -w hw.cpufrequency=500000000
    sysctl -w hw.cpufrequency_min=400000000

    NOTA: I numeri nelle stringhe rappresentano la quantità di Hz che supporterà il processore (quelli nelle stringhe sono i valori da noi consigliati); per riportarlo alla normalità, basterà un riavvio del dispositivo o reimpostare le stringhe con valore a 412000000 Hz (412MHz) per iPhone 3G o a 600MHz per iPhone 3Gs.

Ora il vostro dispositivo è in overclock, ma ricordatevi di prestare assoluta attenzione perchè la procedura può essere pericolosa.

Non molto tempo fa, vi abbiamo propposto una guida per l’Overclocking dell’iPhone. In realtà non si faceva altro che eliminare…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: