Una nuova vulnerabilità su iPhone OS potrebbe mettere a rischio i nostri dati anche se protetti da un codice

Sono molti gli hacker che, per pura curiosità o passione, si mettono al lavoro cercando di scoprire nuove vulnerabilità presenti nell’iPhone OS. Il blocco con codice offerto nativamente ci aiuta a tenere lontano da occhi indesiderati i nostri dati personali anche se, dopo una nuova scoperta, le cose potrebbero cambiare radicalmente.

Bernd e Jim Herbeck sono riusciti a scoprire una nuova vulnerabilità presente negli iPhone 3GS aggiornati e, chiaramente, senza Jailbreak, che permetterebbe da un computer con sistema operativo Ubuntu Lucid Lynx di avere il pieno accesso in lettura ai dati sensibili del terminale, anche quando bloccato con un codice! Tutta questa procedura potrebbe addirittura permettere di effettuare chiamate verso un qualsiasi numero.

Una delle mancanze più grandi di iPhone, secondo Bernd, riguarda un sistema di crittografia per i dati contenuti all’interno del terminale. E’ anche impossibile firmare digitalmente le email ed è, forse, anche per questo che non è pronto per un debutto ufficiale nelle aziende. Che cosa ne pensate? Vedremo se Apple provvederà, con l’arrivo del nuovo Firmware 4.0, a risolvere questo problema e ristabilire la sicurezza generale del nostro dispositivo.

Via | Engadget

Sono molti gli hacker che, per pura curiosità o passione, si mettono al lavoro cercando di scoprire nuove vulnerabilità presenti…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria