Apple lancia un nuovo sito in HTML5 per avvicinare tutti al nuovo standard Web

Siamo tutti a conoscenza del fatto che per Apple il Flash è superato in quanto rappresenta una tecnologia morta e superata. L’impegno della società nello sviluppo e nella “conversione” verso l’HTML5 è ormai evidente da mesi ma oggi è stata lanciata una nuova sezione sul sito ufficiale in cui gli utenti possono guardare delle “demo” per capire realmente le potenzialità di quello che Apple già definisce come un nuovo standard per il Web.

Il sito web è accessibile da questo indirizzo: www.apple.com/html5 e raccoglie una serie di esempi che permettono agli utenti, ma soprattutto agli sviluppatori e webdesigner di capire cosa si può fare con l’HTML5.

Incorporamento di video, effetti tipografici, gallerie fotografiche, transizioni, audio, tour virtuali, viste a 360° e tanto altro ancora.

Apple ha anche realizzato una sezione apposita nel sito degli sviluppatori per Safari, dove è possibile leggere e scaricare tutte le informazioni necessarie per riuscire a realizzare tutto questo con l’HTML5 in maniera tale da abbandonare il Flash Player sui propri siti e quelli dei clienti.

Nel footer della pagina notiamo un link verso tutte le grandi testate che hanno già abbandonato il Flash per l’HTML5 ed un altro che porta alla lettera di Steve Jobs “Pensieri sul Flash“.

Inutile ricordare che per visualizzare la nuova pagina del sito Apple è necessario un browser che supporti già l’HTML5 e Safari è sicuramente tra quelli in quanto viene anche consigliato direttamente da Apple.

Siamo tutti a conoscenza del fatto che per Apple il Flash è superato in quanto rappresenta una tecnologia morta e…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: