Apple crea un sistema per riconoscere le impronte digitali anche senza Touch ID ed una nuova tastiera per iPad

Apple ha consegnato nuovi brevetti all’Ufficio Marchi & Brevetti degli Stati Uniti d’America. Questi riguardano un sistema per la lettura delle impronte digitali senza un apposito sensore (Touch ID) e una nuova Smart Keyboard per iPad.

Il primo brevetto richiama una tecnologia di LuxVue, società che Apple ha acquisito diversi mesi fa. Tale tecnologia permette di integrare su uno smartphone (in questo caso un iPhone) un sistema per leggere le impronte digitali senza Touch ID.

Come è possibile tutto ciò? Con degli emettitori di luce infrarossa da nascondere sotto al display. Questi potrebbero essere anche integrati nel pannello touch, in modo da guadagnare spazio (attualmente occupato dal sensore) e migliorare il design di un dispositivo. Il funzionamento è molto semplice: quando lo smartphone è in stand-by, avvicinando il dito al display, gli emettitori generano un bitmap che mostra all’utente dove posizionare precisamente il dito per una lettura corretta delle impronte digitali.

Il secondo brevetto, che risale a Marzo 2016 ma è stato “scoperto” solo ora, riguarda una nuova Smart Keyboard per iPad. Alcuni schemi sono stati pubblicati da Patently Apple, e mostrano i nuovi pulsanti “Share”, “Emoji”, e uno per richiamare Siri, l’assistente virtuale di iOS.

Come è facilmente intuibile, il tasto “Share” permette di condividere contenuti tramite applicazioni per la messaggistica, sui social network, per email e altro ancora. “Emoji” è invece il pulsante utile per richiamare rapidamente, appunto, le emoji. Quello forse più interessante è il tasto che presenta l’icona di una lente d’ingrandimento, che permetterebbe di eseguire ricerche richiamando Siri.

Via | 1, 2

Apple ha consegnato nuovi brevetti all’Ufficio Marchi & Brevetti degli Stati Uniti d’America. Questi riguardano un sistema per la lettura…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: