Apple ha intenzione di opporsi alla legislazione “Right to Repair”

Apple è pronta ad opporsi alla legislazione “Right to Repair” proposta in Nebraska, riporta Motherboard. La legislazione permetterebbe ai consumatori e ai negozi indipendenti di “facilitare” i processi di riparazione di dispositivi elettronici.

Il Nebraska è uno degli otto Stati che stanno prendendo in considerazione tale legislazione. Oltre al Nebraska, gli stati di New York, Minnesota, Kansas e Massachusetts stanno lavorando a proposte simili.

Quello del Nebraska è però l’unico stato ad aver organizzato un dibattito per discutere della questione. A tale evento parteciperà anche un rappresentante di Apple. Un aspetto importante che la società di Cupertino vuole sottolineare è che tale legislazione potrebbe mettere in pericolo gli stessi utenti: riparazioni eseguite senza tener conto di precise procedure potrebbero comportare malfunzionamenti alle batterie al litio dei dispositivi, che potrebbero prendere fuoco.

Il “Right to Repair” obbligherebbe Apple ed altre società ad inviare parti ricambio a consumatori e negozi indipendenti (quindi anche non autorizzati dalla società), e permettere loro di eseguire liberamente riparazioni.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
221
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: