Secondo uno studio iPhone è meno affidabile di Android

È più affidabile un iPhone o un dispositivo Android? Questa è una delle tante domande che tengono banco sul web riguardante l’eterno scontro tra Apple e Google, almeno per quanto riguarda il mondo degli smartphone. Ebbene, Blancoo Technology Group ha condotto uno studio che risponde a questa domanda.

Andiamo subito al dunque: secondo i risultati dello studio di Blancoo Technology Group iPhone è meno affidabile di Android. Infatti, il numero di problemi tecnici che affligge iPhone è di gran lunga superiore rispetto a quelli dei dispositivi Android.

Ma cosa si intende per problemi tecnici? Sono semplicemente quei problemi che non permettono allo smartphone di funzionare come dovrebbe. La natura di questi malfunzionamenti quindi è molto varia, e possono colpire diverse parti dello smartphone: fotocamera, touchscreen, batteria e via dicendo.

Parlando di iOS, quindi di iPhone, nel periodo preso in considerazione per lo studio, ovvero l’ultimo trimestre del 2016, il tasso dei problemi tenici ha raggiunto il 62%. Quello del rivale Android, invece, “solo” il 47%. Il BTG rivela inoltre che uno degli smartphone Apple “più problematici” è iPhone 6, che soffrirebbe in modo particolare di problemi con il touchscreen.

Per quando riguarda invece Android, i dispositivi che presentano più problemi sono firmati Samsung (da anni rivale di Apple). Per la famiglia dei dispositivi che eseguono il sistema operativo di Google, i problemi più frequenti riguardano la fotocamera e il connettore USB.

Via | BGR

È più affidabile un iPhone o un dispositivo Android? Questa è una delle tante domande che tengono banco sul web…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
722123
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: