Apple permette nuovamente di sviluppare applicazioni App Store tramite Tool di terze parti. Adobe ne sarà sicuramente contenta.

Con molta sorpresa da parte da parte degli sviluppatori, programmatori ed aziende, oggi Apple ha rilasciato un nuovo comunicato stampa, tramite il quale ha fatto sapere di essere tornata sui propri passi, riducendo le restrizioni relative alla creazione di applicazioni App Store mediante Tool di sviluppo differenti dall’SDK.

Abbiamo tradotto il comunicato e ve lo proponiamo di seguito:

L’App Store ha rivoluzionato il concetto di applicazioni mobili per quanto riguarda lo sviluppo e la distribuzione delle stesse. Con oltre 260.000 applicazioni e 6.5 miliardi di download, l’App Store è diventata la piattaforma più grande al mondo e gli sviluppatori hanno già guadagnato diversi miliardi di dollari con le vendite del proprio prodotto.

Cerchiamo continuamente di migliorare l’App Store. Abbiamo ascoltato i nostri sviluppatori raccogliendo svariati feedback e prendendo a cuore qualsiasi esigenza. Proprio per questo motivo, abbiamo deciso di apportare improtanti cambiamenti alla licenza del nostro Developer Program, nelle sezioni 3.3.1, 3.3.2 e 3.3.9, eliminando alcune restrizioni aggiunte all’inizio di quest’anno.

In particolare, da adesso permettiamo nuovamente agli sviluppatori di utilizzare liberamente qualsiasi Tool di sviluppo per realizzare le proprie applicazioni compatibili con l’iOS a patto che queste non contengano alcun codice aggiuntivo che comprometta la sicurezza.

In aggiunta, per la prima volta abbiamo pubblicato una Guida completa per aiutare gli sviluppatori a capire su quali fattori ci basiamo quando decidiamo di approvare o rifiutare un’applicazione. In questo modo l’intero sistema risulterà più trasparente e si eviteranno molti più errori nelle proprie applicazioni, riducendo il rischio di un rifiuto.

Probabilmente l’App Store rappresenta la pietra miliare più importante nella storia del software mobile. Lavorando insieme agli sviluppatori, Apple continuerà a sorprenderli e deliziarli con diverse innovazioni nel corso del tempo.

Approfittiamo anche dell’articolo per comunicare una piccola miglioria nella sezione developer del sito ufficiale che permette di monitorare al meglio le vendite grazie ad un bel grafico.

Stando alle dichiarazioni di Apple, sembra proprio che da adesso gli utenti che utilizzano la CS5 di Adobe potranno di nuovo eseguire il porting delle applicazioni in Flash, rendendole direttamente compatibili con l’iOS.

Grazie Fast e Giuseppe per l’immagine

Con molta sorpresa da parte da parte degli sviluppatori, programmatori ed aziende, oggi Apple ha rilasciato un nuovo comunicato stampa,…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: