Apple e la svolta con iPhone 8: ecco alcune ipotesi sul Touch ID e sulla nuova area funzioni

Il tasto Home ha esordito con il primo iPhone di Apple, lanciato nel 2007, e fin da allora ha rappresentato un punto fondamentale del design degli smartphone (e poi dei tablet) della società di Cupertino. Il tasto, e i componenti che ne permettono il funzionamento, occupano però una parte del dispositivo che Apple potrebbe sfruttare in altro modo, e infatti secondo i rumor questo sarebbe destinato a scomparire con iPhone 8.

I rumor riguardanti l’assenza del tasto Home sul prossimo iPhone top di gamma risalgono all’Aprile del 2016. Più recentemente, Ming-Chi Kuo di KGI Securities ha dichiarato che Apple introdurrà con il nuovo smartphone una nuova “function bar” distinta e posta al di sotto del display, che mostrerà esclusivamente tasti virtuali.

Prima del rumor sulla “function bar”, sono stati condivisi sul web alcuni concept che ci permettono di immaginare come potrebbe essere il design frontale del prossimo iPhone.

Il tasto virtuale Home, nel concept, è immaginato al di sotto del dock delle applicazioni, in un separato spazio dinamico. Prendendo in considerazione l’indiscrezione lanciata da Kuo riguardante un display OLED da 5.8″ con la “function bar”, i restanti 5.15″ dell’area del display permetterebbero l’esecuzione a schermo intero delle applicazioni, nel rapporto 16:9.

Le immagini del concept vedono solo il tasto Home occupare l’area funzioni, ma Apple potrebbe teoricamente spostare vero il verso il dock delle app, oppure aggiungere opzioni per icone virtuali per il Bluetooth, per avviare la Fotocamera, o richiamare Siri. L’immagine a destra (riportata sopra) suggerisce inoltre che Apple potrebbe sfruttare il display OLED per rendere alcuni elementi sempre visibili (data e ora ad esempio), anche quando il display è spento.

Come successo con la Touch Bar dei MacBook Pro del 2016, Apple potrebbe permettere agli sviluppatori di personalizzare la “function area” nelle loro applicazioni. Ecco come potrebbero essere, ad esempio, le app di Instagram e Twitter:

Tra le altre possibilità, non manca quella che vede la “function area” caratterizzata da un menu a scorrimento laterale con le icone per le diverse funzioni, che potrebbero cambiare da app ad app. Ecco un esempio:

Senza dubbio, il destino del tasto Home e della “function bar” sul prossimo iPhone con schermo OLED dipenderà dal modo in cui Apple riuscirà ad integrare nel display un sistema per la lettura delle impronte digitali. Le possibilità sono diverse, ma avremo a tal proposito maggiori informazioni solo tra qualche mese, con l’avvicinarsi di Settembre/Ottobre, periodo in cui Apple dovrebbe presentare al mondo i suoi nuovi smartphone.

Via | MacRumors

Il tasto Home ha esordito con il primo iPhone di Apple, lanciato nel 2007, e fin da allora ha rappresentato…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
522
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: