Apple brevetta una nuova tecnologia per il riconoscimento dei volti

Apple ha registrato un nuovo brevetto riguardante una tecnologia in grado di rilevare i volti. Si tratta di un sistema ottenuto dopo l’acquisizione di PrimeSense del 2013.

La tecnologia protagonista del brevetto permette di individuare i volti umani attraverso l’analisi di immagini o video. L’aspetto fondamentale è che, rispetto ad altri sistemi attualmente utilizzati da altre società, quella di Apple presta molta attenzione alla profondità di campo, uno dei dati più importanti da prendere in considerazione durante l’analisi.

Ciò è possibile grazie ad un nuovo algoritmo di Apple, che riesce ad estrapolare dati relativi alla profondità di campo e a creare di conseguenza una mappa di quest’ultima. L’immagine viene divisa in più aree, che vengono poi “analizzate” da un algoritmo di rilevamento facciale standard, che modifica i parametri di ricerca prendendo in considerazione la distanza delle zone prese in esame.

Un particolare sensore ad infrarossi svolge un ruolo fondamentale. Questo è abbinato alla fotocamera, il cui compito è quello di “catturare” quante più informazioni possibili sull’ambiente circostante.

La tecnologia registrata da Apple non è però in grado di distinguere i volti umani riconosciuti in una immagine. Questo “problema” potrebbe essere risolto tramite l’applicazione di un secondo algoritmo, che analizzerebbe in un secondo momenti l’immagine, per riconoscere precise peculiarità di un volto.

Questa potrebbe essere una delle tante novità esclusive di iPhone 8 ma, così come per ogni altro brevetto, non possiamo dire quando questa tecnologia verrà effettivamente implementata in un dispositivo.

Via | AppleInsider

Apple ha registrato un nuovo brevetto riguardante una tecnologia in grado di rilevare i volti. Si tratta di un sistema…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
311
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: