Mopapp.com lo straordinario sito per le statistiche sulle vendite AppStore (e non solo) entra in beta pubblica

Il 6 agosto scorso vi abbiamo parlato di Mopapp.com, un servizio web-based creato dagli amici di AnguriaLab, che permette agli sviluppatori di applicazioni iPhone, iPad, BlackBerry,Android, WinMobile di tracciare e analizzare i download e le vendite delle proprie applicazioni. In quell’occasione abbiamo annunciato la disponibilità della beta privata, chiusa solo ai primi 50 che ne avessero fatto richiesta. Oggi invece Mopapp è finalmente entrato in beta pubblica, consentendo a chiunque di registrarsi gratuitamente e di cominciare ad utilizzare senza alcun limite il servizio.

Ma vediamo più in dettaglio cosa fa Mopapp, in modo da capire perchè è utile: qualsiasi sviluppatore è curioso di sapere quanti download o update riceve la propria applicazione, quanto sta guadagnando, in quali Paesi l’applicazione è più popolare, come cambiano le cose nel tempo. Il concetto è semplice, ma iTunes Connect (l’interfaccia web che Apple dà agli sviluppatori per caricare e gestire le proprie app in App Store) offre dei report limitatissimi e di scomoda consultazione. I dati di vendita completi in realtà vengono offerti, ma in formato testuale (sotto forma di file csv) che in teoria lo sviluppatore si dovrebbe scaricare ogni giorno per poi importare i dati in un foglio di calcolo (Excel, Numbers ecc.), applicare i filtri e trasformazioni del caso (ad esempio per considerare solo una specifica applicazione o Paese, o per uniformare ad una singola valuta le vendite fatte nel mondo con valute diverse) e configurare i grafici. Il lavoro di Mopapp è di automatizzare tutto il processo, fornendo una serie di grafici e report avanzati sempre aggiornati.

Esistono in realtà almeno un paio di altri servizi che offrono qualcosa di simile, ma limitatamente alle app iPhone / iPad pubblicate su iTunes. La principale peculiarità di Mopapp invece è che non gestisce solo la piattaforma e lo store di Apple, ma si integra anche con il Google Android Market, RIM App World, Handango e Mobihand, e può quindi essere utilizzato per tracciare anche le vendite di applicazioni Android, BlackBerry e Windows Mobile. Dato che ciascuno store permette di esportare i data grezzi di vendita in un formato proprietario, e che ogni store ha regole diverse (ad esempio la percentuale sul prezzo di vendita che lo store trattiene come commissione) Mopapp rende la vita molto semplice specialmente a chi ha (o pensa che potrà avere) applicazioni per piattaforme diverse e in vendita su store multipli: ci penserà lui ad importare i dati dai vari store, uniformarli, e permettere allo sviluppatore di visualizzare tutti i report di vendita tramite un’interfaccia utente unificata e semplice (tra l’altro molto simile a quella di Google Analytics, quindi risulterà immediatamente intuitiva ai più). Questo ad esempio permette di capire a colpo d’occhio quali sono gli store dove una stessa applicazione sta vendendo di più, per quale specifico device (nel caso di app per Android e BlackBerry), per quale versione e altro ancora.

Inoltre, tramite l’utilizzo di una API o di un file CSV custom, è possibile importare e far analizzare dati proveniente da qualsiasi altro store o database (utile ad esempio per chi vende applicazioni tramite il proprio sito e uno script PayPal).

Altre funzionalità includono:

  • possibilità di ricevere i report via mail, settimanalmente o mensilmente
  • calcolo automatico del profitto a partire dal fatturato (ovvero vengono scorporate le commissioni dello store, a seconda delle percentuali e delle regole specifiche di ognuno)
  • conversione tra valute (tramite tassi di conversioni storici, relativi a ciascuna data di acquisto) e unificazione per il calcolo dei totali
  • client iPhone (http://itunes.apple.com/it/app/mopapp/id385247602?mt=8) e Android (http://www.appbrain.com/app/com.mopapp) nativi
  • browsing dei report compatibili con iPad e gran parte dei moderni device mobili, grazie al rendering javascript/html5 dei grafici piuttosto che tramite tecnologia Flash
  • supporto API per integrazione con altri store
  • l’importazione delle review/commenti pubblicati nei vari store è in arrivo a brevissimo

Gli sviluppatori interessati si possono iscrivere gratuitamente su www.mopapp.com
Chi volesse provare il servizio senza registrari, può fare un giro nell’account demo (un account riempito con dati di esempio) che è completamente navigabile e permette di farsi un’idea di tutti i tipi di report e funzioni: https://www.mopapp.com/demo

Al termine della beta pubblica, probabilmente verso fine anno, gli iscritti alla beta purtranno decidere di continuare ad usare il piano Professional (cioè quello che si ottiene gratuitamente registrandosi ora) pagandone il costo mensile (ancora in definizione) oppure saranno liberi di fare semplicemente il downgrade alla versione Community, free per sempre, che includerà comunque il supporto per applicazioni multiple.

Nonostante il già ottimo livello di completezza e utilità del servizio, il team ci ha assicurato che questo è comunque in continua evoluzione e nel tempo compariranno molti miglioramenti e nuove funzionalità. Consigliamo quindi caldamente a tutti gli sviluppatori di iscriversi fin da subito.

Il 6 agosto scorso vi abbiamo parlato di Mopapp.com, un servizio web-based creato dagli amici di AnguriaLab, che permette agli…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: