Nimbuzz: ecco il comunicato stampa che conferma la disattivazione del supporto di Skype dal 31 Ottobre

Come vi avevamo anticipato alcuni giorni fa Skype ha preso la decisione di far eliminare il supporto alla piattaforma anche da Nimbuzz a causa di una violazione di termini e condizioni di Skype.  Di seguito quindi vi proponiamo il comunicato stampa di Nimbuzz:

Milano, 26 ottobre 2010 – Nimbuzz – l’unica piattaforma universale di comunicazione realmente “aperta” – ha ricevuto da parte di Skype la richiesta di rimuovere il supporto a tutti i servizi Skype, a partire dal prossimo 31 ottobre.

Questa scelta è da intendersi in linea con il mandato generale di Skype di disconnettere tutti i servizi VoIP di terze parti a fronte dell’imminente IPO (Initial Public Offering – offerta dei titoli Skype in Borsa).

Nimbuzz ha di recente annunciato di aver superato i 150 milioni di download e di avere 30 milioni di utenti registrati da tutti i principali sistemi operativi mobili. Inoltre, i 3,65 miliardi di minuti di chiamate vocali registrati nel corso dell’ultimo anno provano la sempre maggiore domanda e, di conseguenza, l’adozione rapida della piattaforma proprietaria NimbuzzOut (http://www.nimbuzzout.com), che consente di effettuare chiamate a basso costo, Con tariffe decisamente più competitive di Skype, NimbuzzOut è disponibile su un numero maggiore di dispositivi mobili e reti dello stesso SkypeOut.

“La decisione di Skype risulta essere ingiusta non solo nei confronti dei loro ma anche dei nostri utenti” commenta Evert Jaap Lugt, CEO di Nimbuzz. “Le persone desiderano poter scegliere come comunicare ed essere in grado di telefonare ed inviare messaggi, indipendentemente dal servizio, social network, dispositivo o operatore. Nimbuzz offre proprio la libertà di fare tutto ciò, Skype no.”

A partire dal prossimo 31 ottobre, gli utenti Skype saranno impossibilitati a chattare, inviare messaggi o chiamare gli amici e la famiglia via Nimbuzz e viceversa. Ciononostante, a differenza di chi usava solo Skype, gli utenti di Nimbuzz restano liberi di comunicare con tutti i loro contatti utilizzando altri servizi VoIP/SIP e social network, tra cui Facebook, Yahoo, Windows Live Messenger (MSN), AIM, GoogleTalk Twitter, MySpace, ICQ, Gadu-Gadu e Hyves.

“La popolarità di Nimbuzz in tutto il mondo prova che gli utenti non vogliono essere legati ad un unico servizio, o canale di comunicazione. La miglior soluzione è di dare potere agli utenti, e questa è la nostra missione – dare ad ognuno il potere di comunicare con chiunque nel mondo, in qualunque modo, attraverso qualunque rete, computer o cellulare” – Ha concluso Lugt.

Se desiderate avere ulteriori informazioni potete visitare il Blog di Nimbuzz Italia cliccando qui.

Come vi avevamo anticipato alcuni giorni fa Skype ha preso la decisione di far eliminare il supporto alla piattaforma anche…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: