È Ufficiale: WhatsApp riattiverà gli status testuali e persistenti che erano stati rimossi dagli Status multimediali

La “Snapchatificazione” di tutte le applicazioni Facebook sembrava inarrestabile. La possibilità di creare storie con immagini e testi della durata di 24 ore, ha preso piede rapidamente ma le persone ne sono già stufe.

Non molto tempo fa abbiamo chiesto ai nostri utenti cosa ne pensavano ed i risultati non lasciano spazio ad equivoci:

Il 34% degli utenti pensa che dovrebbero esserci soltanto su Instagram, il 32% invece li odia e non vorrebbe vedere le Stories in nessuna applicazione. Un altro 20% le reputa inutili su Whatsapp ma le lascerebbe altrove. In definitiva l’89% dei nostri utenti non hanno apprezzato la novità.

Avevamo già parlato di un dietro-front da parte di Whatsapp ma adesso la notizia è ufficiale, con la seguente dichiarazione da parte dell’azienda:

La funzione Status di Whatsapp non ha ottenuto un buon riscontro da parte degli utenti, diversamente da Messenger Day di Facebook perchè su Whatsapp la funzione è posta all’interno di un tab separato, visibile soltanto se intenzionalmente selezionato. Gli utenti inoltre, hanno dimostrato di sentire la mancanza di uno status persistente, dato che i nuovi Status durano soltanto per 24 ore, quindi riattiveremo gli Status Testuali nella schermata “About” del proprio profilo. Sarà inoltre possibile visualizzare gli Status degli altri utenti semplicemente aprendo la loro schermata di informazioni da una Chat.

Aggiornamento: cogliamo l’occasione per comunicare che Whatsapp beta su Android ha aggiunto i Pin come Telegram, che permettono di tenere fissata in alto una conversazione con una persona, rispetto a tutte le altre.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
774111
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: