Le scatole dei prodotti Apple sono ricavate dalle foreste sostenibili acquistate in Nord Carolina e nel Maine

Dal 2015 Apple ha stretto una collaborazione con il Conservation Fund per proteggere e per creare foreste sostenibili. Ieri sono stati pubblicati i primi risultati, decisamente positivi, condivisi direttamente da Lisa Jackson tramite Twitter.

Apple ha acquistato 36 mila acri di foresta nel Nord Carolina e nel Maine. In queste aree la raccolta del legno è controllata e subito dopo viene eseguita la semina di nuove piante, in maniera tale da non avere un forte impatto sull’ambiente. Apple si preoccupa anche di salvaguardare la fauna locale, procedendo con la raccolta in una maniera molto precisa ed il meno invasiva possibile.

In questo modo Apple è riuscita a soddisfare il 30% del fabbisogno di fibre per creare scatole e borse per l’anno fiscale 2015.

Il lavoro di monitoraggio, espianto, piantumazione e quant’altro ha impiegato 330 persone, generando quindi anche nuovi posti di lavoro. Il Conservation Fund ha piantato 185.000 alberi tra cui il pino palustre ed altre conifere, dimora di una farfalla rara.

Apple ritiene che la carta, proprio come l’energia, possa essere una fonte rinnovabile e l’obiettivo è quello di arrivare ad una fornitura del 100% di fibre vergini proprio a partire da queste “foreste sostenibili”.

Dal 2015 Apple ha stretto una collaborazione con il Conservation Fund per proteggere e per creare foreste sostenibili. Ieri sono…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
43
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: