Apple aumenta la produzione di iPad ma diminuisce quella di iPhone 4 CDMA.

Secondo un analista di Wall Street, Apple avrebbe aumentato la produzione di iPad rispetto a quella prevista entro la fine del 2010, riducendo però la realizzazione dei nuovi iPhone 4 CDMA progettati per funzionare su reti come quella di Verizon in USA.

Mike Abramsky di RBC Capital Markets, ha comunicato in una nota agli investitori che data la grande richiesta, Apple ha deciso di aumentare la produzione di iPad entro la fine del 2010, preparandosi a produrne lo stesso quantitativo nel 2011 (probabilmente con la nuova generazione del tablet).

Considerando però il fatto che la produzione dell’attuale iPad dovrebbe rallentare drasticamente verso Gennaio 2011, per dare spazio alla realizzazione del nuovo iPad 2, questo aumento è relativamente significativo perchè è sicuramente influenzato dalle ormai prossime festività natalizie.

Per quanto riguarda gli iPhone 4 CDMA, che Apple prevede di lanciare nei primi periodi del 2011, Abramsky ha osservato che in effetti l’azienda di Cupertino abbia corretto le proprie aspettative di vendita con una stima più realistica, passando dalle probabili 30 milioni di unità vendute ad una cifra più ragionevole pari a 20 milioni di iPhone 4 CDMA venduti entro il 2011.

In effetti, distribuire un nuovo modello di iPhone 4 (anche se solo nella banda utilizzata) sei mesi prima della probabile introduzione di nuova generazione del dispositivo, è ovviamente una scelta influenzata dalla grande concorrenza che Apple ha con Google ed il suo Android: offrendo un dispositivo in grado di concorrere anche su reti CDMA, la casa di Cupertino farebbe sicuramente riconsiderare gli investimenti di Verizon nella tecnologia Android.

via | AppleInsider

Secondo un analista di Wall Street, Apple avrebbe aumentato la produzione di iPad rispetto a quella prevista entro la fine…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: