Nuovi brevetti per Apple: un display 3D autostereoscopico ed un notebook convertibile in tablet

Apple ha da poco ricevuto l’approvazione ufficiale di alcuni brevetti depositati diverso tempo fa, da parte dell’US Patent and Trademark Office. Tra i vari, quelli più importanti riguardano un display autostereoscopico ed un notebook convertibile in tablet.

Display autostereoscopico.

Il primo brevetto, depositato nel lontano 2006, riguarda un display 3D autostereoscopico con il quale l’effetto 3D è ottenunto senza l’ausilio degli occhialini.

Il prototipo brevettato da Apple, implementa l’effetto stereoscopico tramite l’utilizzo di uno schermo riflettente con delle textures ondulate, in grado di proiettare immagini diverse ad ogni occhio. Il tutto sarebbe possibile grazie ad un sensore in grado di rilevare il punto d’osservazione di ogni persona che guarda lo schermo.

Non è ancora chiaro se questo metodo comporterà una limitazione del numero di utenti contemporanei, ma a quanto pare sarà indubbiamente possibile osservare questo tipo di display contemporaneamente ad altre persone.

Notebook convertibile.

Il secondo interessante brevetto, depositato nel 2008, riguarda un notebook convertibile in tablet.

Anche se dubito che questo dispositivo possa realmente essere prodotto da Apple, dal brevetto è chiaro che Jobs ha pensato di unire la funzionalità dell’iPad alla potenza dei MacBook in un device con un display a scorrimento, in grado di trasformarsi in un tablet multitouch.

In effetti, in questo caso, l’innovazione sarebbe ben poca cosa: oltre ai Tablet PC, disponibili ormai da anni, la concorrenza questa volta è arrivata prima: Dell ha da poco presentato il suo Inspiron Duo, che potete vedere nel video seguente:

via | patentlyapple

Apple ha da poco ricevuto l’approvazione ufficiale di alcuni brevetti depositati diverso tempo fa, da parte dell’US Patent and Trademark…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: