Il Jailbreak Untethered per tutti i dispositivi arriverà prima di Natale. Il Dev-Team lavora al downgrade della baseband per i dispositivi sbloccati

Vi abbiamo parlato poco fa di alcuni video caricati da MuscleNerd che mostravano un iPod Touch 4G con iOS 4.2.1, su cui era stato eseguito un Jailbreak Untethered. Ora, arriva una conferma da comex: il Jailbreak arriverà prima di Natale! MuscleNerd inoltre, tramite un nuovo tweet, ha comunicato di essere a lavoro su un nuovo metodo che permetterà di effettuare il downgrade della baseband 06.15.00 alla versione precedente.

In risposta a un utente che chiedeva il Jailbreak Untethered per Natale, comex ha risposto con la frase “lo avrai”, che lascia intendere il rilascio del Jailbreak prima di Natale.

Per quanto riguarda il downgrade della baseband, questa questione riguarda soltanto gli utenti che hanno un iPhone straniero ed il tutto è ancora un progetto in fase di realizzazione, ma MuscleNerd sta ottenendo ottimi risultati in merito. Ricordiamo che la baseband 06.15 è la baseband utilizzata da iPad con iOS 3.2.2, necessaria per eseguire l’unlock della stessa sugli iPhone 3G e 3GS stranieri con iOS 4.2.1. La procedura di upgrade e sblocco (che vi abbiamo illustrato in questo articolo), però, comporta un upgrade “senza ritorno” della baseband, che a sua volta causa il decadimento della garanzia del dispositivo e l’impossibilità di aggiornare a baseband successive (con le prossime versioni di iOS).

Con questo nuovo metodo, dovrebbe essere possibile tornare alla baseband originale di iPhone, così da ottenere nuovamente la possibilità di sblocco per le future versioni di iOS e la garanzia del dispositivo. Questo metodo dovrebbe di conseguenza risolvere anche i problemi al GPS.

Vi terremo aggiornati su ulteriori novità.

Vi abbiamo parlato poco fa di alcuni video caricati da MuscleNerd che mostravano un iPod Touch 4G con iOS 4.2.1,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: