Hooga: La recensione completa dell’ultimo carinissimo platform di Chillingo [Video]

[app 404160122]

L’epoca preistorica è stata da sempre stata fonte di ispirazioni per parecchie software house che ne hanno attinto per creare storie e personaggi. Fra tutti ricordiamo i famosi Joe & Mac al secolo i “Caveman Ninja”, nati dalla fantasia dei Data Est negli anni novanta. Anche Chillingo ha voluto proseguire questa tradizione, sfornando Hooga, sua ultima fatica che ci riporta direttamente in quell’epoca dove i dinosauri la facevano da padrone. [appscreens 404160122]

Il gameplay scelto dagli sviluppatori resta quello proprio dei platform, nel quale dovemmo guidare il nostro Hooga attraverso numerose peripezie per riuscire a cavarsela contro le innumerevoli creature giurassiche che spadroneggiano nella zona fino a raggiungere il luogo dove la sua sposa viene tenuta prigioniera dopo essere stata rapita.

Dalla nostra avremo la possibilità di spiccare salti per poi planare, grazie al nostro costume leopardato che all’occorrenza si trasforma anche in un utilissimo paracadute, oppure di avviare una letale giravolta che ci consentirà di atterrare i nemici, producendo una combinazione di danni a seconda della nostra bravura nel rimbalzare sul dorso dell’avversario.

Inoltre, andando avanti nel gioco, recupereremo anche uno scudo, per proteggerci da alcuni attacchi nemici, nonché vari fiori che fungeranno da bonus e diverse armi da lancio, quali pugnali, asce, lance ed altri utensili che la mente umana aveva concepito all’epoca.

Grazie poi a particolari uova sparse per i livelli otterremo ulteriori upgrade inerenti sia il nostro armamentario che alle nostre abilità, nonché alcuni fagioli che ci consentiranno di utilizzare la nostra arma segreta, ossia un poderoso peto che eliminerà tutto ciò che di funesto c’è in zona.

I luoghi che faranno da sfondo all’avventura saranno angusti e pieni di fiere, suddivise in quaranta tipologie eterogenee a seconda della location, pronte a sbranarci .

Passeremo dalla jungla alle pianure ghiacciate, alle pendici di un vulcano, ai deserti e così via, affrontando avversità su avversità fino a fronteggiare la sfida finale contro il boss di turno, anch’esso impersonificato da una particolare creatura dell’epoca.

Se dovessimo soccombere prematuramente durante la nostra performance, avremmo la possibilità di riprendere il cammino interrotto dall’ultimo checkpoint presso il quale saremo transitati prima della dipartita.

Questo contribuisce ad evitare inutili frustrazioni al giocatore e ad aumentare ancor più la giocabilità del titolo.

Tecnicamente parlando Hooga è un titolo di buon livello, composto da una grafica molto stilosa, colorata e caricaturata che permea sia il tratto proprio del personaggio principale che anche quello di tutti gli altri esseri ed elementi che compongono il gameplay.

Tutte le animazioni sono di medio livello e non eccellono per quantità di frame a disposizione, anche se questa carenza non pesa troppo nella resa a video del prodotto.

Il level design è ben strutturato e gli sfondi costituiti da differenti livelli di parallasse, sono caratterizzati dalla stessa qualità grafica e stilistica già riscontrata pocanzi.

Discorso a parte và fatto per il comparto audio che si compone di effetti sonori molto carini e di differenti tracce a seconda dello stage affrontato e che passano da musiche assolutamente inadatte rispetto al resto delle ambientazioni proposte, ad altre molto azzeccate e coerenti con l’atmosfera ricreata.

Giusto per fare un esempio, la musica di sottofondo che troviamo negli stage iniziali è palesemente ispirata ad un loop presente in iLife (“Three Pointer Short” per la precisione), che se ascoltata per qualche secondo è molto gradevole, ma che se viene ripetuta per diversi minuti rischia di risultare monotona.

Infine, i controlli sono ben implementati e rispondono prontamente agli imput dell’utilizzatore, tranne in rarissimi casi dove abbiamo riscontrato qualche leggera difficoltà ad eseguire una planata invece che una rotazione in concomitanza di particolari piattaforme temporizzate.

Quindi Hooga è risultato essere un ottimo platform che ci sentiamo di consigliare a tutti gli appassionati del genere ed a tutti quelli che cercano un gioco in pieno stile anni novanta alla Joe & Mac: Caveman ninja, tanto per intenderci, che come abbiamo accennato precedentemente ha sicuramente ispirato gli sviluppatori nella creazione di questo titolo.

Anche il prezzo di 0,79€, sicuramente meritati per l’intrattenimento che il titolo offre, lo rende ancor più appetibile a tutti. Salite allora sulla macchina del tempo per aiutare il nostro cavernicolo a liberare la sua bella, ma prima, guardatevi la videorecensione di MPIReview.

Grazie Marco Perifi per la recensione

[app 404160122] L’epoca preistorica è stata da sempre stata fonte di ispirazioni per parecchie software house che ne hanno attinto…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: