Lara Croft and The Guardian of Light: Recensione e Videorecensione

[app 394106986]

La Square Enix ha da poco rilasciato, inaspettatamente, un bellissimo gioco dedicato a Lara Croft. Ovviamente stiamo parlando di Lara Croft and The Guardian of Light, spin-off della serie Tomb Raider che ha come immancabile protagonista l’atletica Lara Croft, stavolta invischiata in una intricata storia che basa le sue fondamenta sulla antica faida fra i guardiani della luce e gli spiriti oscuri. Vediamo assieme il gioco nel dettaglio. [appscreens 394106986]

Trama:

Totec, il guardiano della luce e Xoloti (il più potente degli spiriti oscuri) dopo una durissima battaglia rimasero entrambi sepolti nel Tempio di Luce, assieme allo specchio magico di fumo, l’unica arma in grado di sconfiggere il potere malefico di Xoloti.

Duemila anni dopo, Lara trova il poderoso specchio in quel tempio dell’America Centrale, ma quando alcuni mercenari se ne appropriano indebitamente e cercano di portarlo via dal tempio: Totec e Xoloti si risvegliano dal loro sonno millenario. Il malvagio spirito, dopo aver ucciso i mercenari, fugge con il manufatto e starà proprio a Lara aiutare Totec a recuperare lo specchio per sconfiggere definitivamente Xoloti.

Recensione:

Il gameplay offerto è quello stracollaudato dell’action/adventure, anche se in questo titolo viene proposta una visuale isometrica dall’alto in pieno stile twin stick shooter: il sistema di controllo in effetti è preso direttamente da questa tipologia di giochi ed infatti potremmo muovere Lara grazie allo stick virtuale di sinistra, mentre con quello di destra varieremo la linea di fuoco e salteremo o rotoleremo utilizzando i due appositi bottoni posizionati sopra di esso. Inoltre nella parte inferiore centrale dello schermo sarà allocata la console per gestire gli slot demandati agli armamenti ed il rilascio delle bombe.

Le modalità giocabili sono quindi quella singolo giocatore, oppure multiplayer cooperativo locale via bluethoot o remoto via wifi, gestita grazie all’integrazione con il Game Center, che ci consentirà di invitare alla partita uno dei nostri amici oppure cercare un partner casuale con il quale condividere l’avventura: questa è sicuramente una caratteristica che molto abbiamo apprezzato e che dona al titolo un plus innegabile, anche perché in questa modalità i due protagonisti, Lara e Totec avranno a disposizione una serie di caratteristiche e strumenti peculiari e dovranno obbligatoriamente cooperare per poter procedere nell’avventura.

Tutte le caratteristiche classiche del brand Tomb Raider come l’esplorare, lo scoprire, il saltare da una piattaforma all’altra, il risolvere puzzle ambientali ed il menar le mani contro i vari nemici e gli immancabili boss, sono presenti nel titolo Square Enix, purtroppo però è proprio la forte componente esplorativa legata al gioco a rivelarne la prima criticità, ossia la gestione della telecamera fissa, non sempre ottimale, che spesso abbandona l’eroina lasciandola scomparire dalla nostra visuale a favore di parti di scenario. Alcune volte inoltre, è anche l’hud di gioco stesso, la parte che riporta lo stato di salute dio Lara ad esempio, a celare elementi con i quali magari interagire: questa carenza come è normale aspettarsi, si attenua nella versione hd per iPad grazie alla maggiore superficie dello schermo.

Durante l’iter dell’avventura Lara potrà contare su un discreto arsenale di armi come le immancabili pistole, fucili e bombe che le consentiranno di cavarsela contro le diverse tipologie di nemici che verranno ad insidiarla, ma che potranno anche servire per interagire con gli elementi dello scenario e, nel caso delle lance, anch’esse disponibili illimitatamente sin da subito, si riveleranno provvidenziali per scalare muri molto alti fungendo da piattaforma improvvisata.

La realizzazione tecnica del prodotto è sicuramente degna di nota: dal punto di vista grafico, abbiamo una completa trasposizione in 3d sia degli sprite dei personaggi, che però risultano un po’ piccoli  sebbene curati, che degli stage che ospitano l’azione di gioco. Le texture che rivestono i vari elementi sono buone e le animazioni sono molto valide e composte da un buon numero di frame. Infine, la presenza di alcuni effetti particellari arricchisce ancor più l’esperienza visiva regalataci del prodotto.

Videorecensione:

Conclusioni:

Il comparto audio si compone di una soundtrack molto ispirata in piena armonia con le ambientazioni avventurose che la storia propone e di una serie di effetti sonori buoni nel complesso e che concorrono a completare l’atmosfera.

I controlli risultano ben concepiti ed abbastanza semplici da utilizzare, anche se in alcuni momenti evidenziano i classici limiti degli input virtuali.

Il motore grafico, molto stabile, riesce a muovere il tutto senza nessun problema e soprattutto senza il minimo rallentamento anche su dispositivi non recentissimi.

Inoltre il gioco gode di una elevata longevità, garantita dai vari livelli a disposizione e dalla modalità co-op.

Quindi un titolo indubbiamente più limitato rispetto alla controparte per pc e console casalinghe via PSN e XBOX LIVE ARCADE, più che altro a causa delle caratteristiche e delle limitazioni intrinseche delgi iDevice legate ai comandi touch ed alle dimensioni del display per iphone/ipod touch, ma che comunque sicuramente risulta essere un titolo valido, ben strutturato e godibile che raggiunge l’apice se giocato in compagnia di un amico.

grazie mille ad MPReview per l’ottima recensione!

[app 394106986] La Square Enix ha da poco rilasciato, inaspettatamente, un bellissimo gioco dedicato a Lara Croft. Ovviamente stiamo parlando…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: