Il nuovo Samsung Galaxy S8 è tanto superiore ad iPhone? | Redazionale

Ieri Samsung ha presentato i nuovi dispositivi top di gamma, Galaxy S8 e Galaxy S8+, due ottimi smartphone con caratteristiche e dettagli interessanti. Ma i nuovi Samsung sono davvero tanto superiori ad iPhone 7 ed iPhone 7 Plus?

Nessuna sorpresa all’evento, sono praticamente stati confermati tutti i dettagli circolati nei giorni e mesi precedenti il lancio. Si tratta di due dispositivi esteticamente molto belli con un design raffinato, uno splendido display e caratteristiche interessanti.

D’altra parte Samsung era in dovere di presentare qualcosa che puntasse al massimo per riconquistare la fiducia del mercato dopo il fallimento e tutte le problematiche legate al Galaxy Note 7.

E ce l’ha fatta, bisogna riconoscerlo. In questo momento non c’è uno smartphone più bello, capiente e potente dei Galaxy S8 e S8+.

Ma è il dispositivo adatto a tutti? Gli utenti iPhone sono stuzzicati dalla possibilità di passare a Samsung? E ancora, il Galaxy S8 vale il suo prezzo?

I primi benchmark suggeriscono che il Galaxy S8, dotato di processore Snapdragon 835, può superare in potenza non sono iPhone 7 ma qualsiasi altro smartphone.

Bisognerà aspettare fino al 21 aprile, giorno in cui i dispositivi prenotati saranno consegnati, per capire quali siano le reali potenzialità dei nuovi smartphone Samsung. Saranno sicuramente impressionanti come già si può intendere dalle prime prove che, tuttavia, non pongono sotto stress i dispositivi.

Sia lo Snapdragon 835 che l’Exynos 8895 per i Galaxy S8 distribuiti fuori dagli Stati Uniti sono stati prodotti da Samsung con l’innovativo processo produttivo a 10 nm.

Questo significa che i minuscoli transistor all’interno di ciascun chip sono ancora più vicini di prima, rendendo il processore più potente e più efficiente rispetto al chip A10 Fusion di Apple, costruito con processo produttivo a 14 nm.

Lo Snapdragon 835 vanta anche 8 core di elaborazione rispetto ai 4 dell’A10 Fusion di Apple in cui due nuclei sono a bassa potenza che permettono di risparmiare batteria quando il dispositivo è in standby.

Questa differenza però è del tutto relativa perché Apple ha avuto modo di dimostrare più volte come l’efficienza di iOS riesca a massimizzare l’elaborazione e la potenza grafica rispetto ai dispositivi concorrenti. Nonostante un minor numero di core ed una velocità di clock più bassa, i chip della seria A riescono regolarmente a superare gli altri.

Dove si potrà riscontrare una vera differenza sarà nella memoria. Sia il Galaxy S7 che il Galaxy S8 hanno 4 GB di RAM, il doppio rispetto ad iPhone 7, e questo dovrebbe rendere molto più agevole la navigazione sul web, il multitasking e altre operazioni di elevata intensità.

A livello di capienza, Samsung ha raddoppiato i 32 GB di spazio interno del Galaxy S7, portandolo ad una base di 64 GB per il Galaxy S8 con lo slot per microSD in modo che gli utenti possano espandere lo spazio fino a 256 GB in caso di bisogno.

Questa scelta offre flessibilità e risulta molto più economica rispetto ad un dispositivo con maggiore capienza già in partenza.

Apple non ha mai offerto un iPhone con la possibilità di espandere lo spazio di memorizzazione costringendo gli utenti a fare calcoli sulle proprie esigenze in fase di scelta. Però ha ampliato lo spazio su iPhone 7 fino a 256 GB e proposto una base di partenza da 32 GB.

Quello che invece lascia perplessi è la scelta di Samsung di utilizzare sul Galaxy S8 lo stesso modulo della fotocamera già presente sul Galaxy S7 con un sensore Dual-Pixel da 12MPX, f/1.7 con autofocus e stabilizzazione ottica.

Nonostante il modulo sia uguale, il colosso coreano ha dichiarato di aver ottimizzato il software per ottenere riprese migliori.

Su iPhone 7 la fotocamera è 12 MPX iSight e f/1.8 mentre iPhone 7 Plus ha un obiettivo secondario con funzione tele e zoom ottico 2x, caratteristica che non si trova su nessuno dei due nuovi Samsung.

Se lo zoom ottimo e gli straordinari effetti che si ottengono con la fotocamera di iPhone 7 Plus sono caratteristiche importanti, tra i due dispositivi non c’è confronto. Altrimenti, a prescindere dalle prestazioni della fotocamera, il Galaxy è superiore.

Secondo gli esperti di DxOMark la fotocamera del Galaxy S7 era già migliore di iPhone 7 grazie ad un’esposizione eccellente in tutte le circostanze, una messa fuoco automatica veloce e precisa e un ottimo compromesso tra rumore e dettaglio.

A livello di innovazione è logico che Samsung non introduca nell’ultimo dispositivo tutta le novità disponibili per valutare cosa funzioni e cosa sia da migliorare ma è attenta a valutare cosa inserire e cosa invece sia da eliminare. Questo non significa che il Galaxy S8 sia un dispositivo carente di innovazione.

Vanta, anzi, di una serie di dettagli che almeno per adesso non troveremo su iPhone come la ricarica wireless (ma Apple potrebbe introdurla a breve), riconoscimento dell’iride e riconoscimento facciale, NFC, cardiofrequenzimetro, USB-C e, per i più nostalgici, il jack da 3,5 mm per gli auricolari.

Il Galaxy S8 è anche il primo smartphone Samsung compatibile con dock Dex per cui sarà possibile collegarlo ad un monitor, ad una tastiera e mouse per utilizzarlo come un PC con sistema operativo Android.

Invece iPhone 7 include 3D Touch, la possibilità di pagare attraverso Apple Pay, altoparlanti stereo e vanta negozi fisici meravigliosi dove ottenere assistenza diretta per il proprio dispositivo.

La più grande differenza tra Galaxy S8 ed iPhone 7 sta forse nel software, Android contro iOS.

Per quanto il sistema operativo del nuovo Galaxy S8 possa essere valido, chi ha provato o usa iOS difficilmente passerà ad Android.

Samsung ha lavorato molto per revisionare il sistema operativo dell’S8 per renderlo più pulito e facile da usare e, secondo le prime impressioni, sembra che sia riuscita ad ottenere un miglioramento notevole rispetto al passato.

Apple invece ha reso iOS pulito e semplice fin dalla nascita e non c’è sistema operativo per dispositivi mobili più facile da usare.

Vale la pena sottolineare che il Galaxy S8 è stato presentato ieri ed è in competizione con un iPhone dello scorso anno con 6 mesi di storia sulle spalle. Settembre si avvicina e potrebbe segnare l’inizio di una storia tutta nuova o solo completamente diversa.

Perché Apple ha tempo per rendere il prossimo iPhone 8 o, stando ai rumors, “iPhone Edition” un dispositivo davvero impressionante aggiungendo una curvatura al vetro del display OLED e l’integrazione del sistema di scansione dell’iride con un processore dalle prestazioni ancora più elevate.

Samsung ha sfornato un dispositivo dalle ottime caratteristiche ma non va dato per scontato che abbia vinto la sfida degli smartphone per il 2017.

Apple deve ancora salire sul ring ed ha una potenziale arma in più, quest’anno ricorre il decimo anniversario di iPhone, per cui si potrebbe essere sicuri che abbia in serbo qualcosa di davvero speciale.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
314224
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: