Google abbandona il supporto all’H.264 in Chrome perchè è uno standard proprietario di Apple: il prossimo è YouTube?

Google ha da poco comunicato che nelle future versioni di Chrome, il suo web browser, non sarà più supportato l’H.264 in quanto standard proprietario di Apple. Ovviamente il supporto a Flash, proprietario di Adobe e con qualche bug di troppo, sarà ancora presente.

Ecco cosa ha dichiarato Mike Jazayeri, product manager di Chrome:

Nei prossimi anni, aspettiamo un’ancora più rapida innovazione nella piattaforma web multimediale e stiamo concentrando i nostri investimenti in quelle tecnologie che fondano il loro sviluppo sulla base dei principi dell’open-source. A tal fine, cambieremo il supporto dell’HTML5 in Chrome per renderlo coerente con i codec già supportati dal progetto aperto Chromium.

Secondo alcuni analisti, l’effetto di questa dichiarazione potrebbe spingere gli sviluppatori a tornare a Flash ed i suoi molti bug, ma la domanda che ora tutti si pongono è: YouTube continuerà a supportare l’H.264? in caso contrario tutti i possessori di iDevices non potranno vedere i video presenti sul famosissimo portale dai propri disposirivi.

Sinceramente però, mi sembra solo ed esclusivamente una mossa “tattica” nella guerra di Google contro Apple: non riesco a spiegarmi la scelta di abbandonare un formato comune e dalle ottime prestazioni, pur mantenendo la compatibilità con un formato non di certo aperto e comunque proprietario, come Flash di Adobe.

Rallentare la diffusione dell’H.264, sicuramente è una mossa a favore di Android che fa della compatibilità con Flash uno dei suoi punti forti.

via | 9to5mac

Google ha da poco comunicato che nelle future versioni di Chrome, il suo web browser, non sarà più supportato l’H.264…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: