Record di profitti per ARM, il designer dei chip montati su iPhone e iPad

Il successo dell’iPhone e dell’iPad continua a far prosperare non solo la Apple, ma anche le tante società con le quali Cupertino ha delle relazioni commerciali. E’ il caso di ARM, il designer dei chip che vengono installati sui dispositivi mobili della Mela Morsicata.

ARM è una società Britannica, fondata nel lontano 1990 dalla Apple, tramite una joint venture, con Acorn Computers e VLSI Technology, che rappresenta l’esempio lampante di come il successo dell’iPhone e dell’iPad stiano aiutando diverse aziende ad emergere o avere ancora più successo.

Ieri infatti, sono stati resi noti gli strepitosi risultati del 2010 raggiunti dalla ARM: record di vendita e di profitti. La conseguenza è stata ovviamente un’improvvisa impennata nel valore delle azioni, quotatae al London Stock Exchange, di circa il 6,1% (raggiungendo un nuovo punto di massima nella storia decennale dell’azienda).

Il successo dell’azienda, ovviamente, non è solo dovuto alla diffusione dei prodotti della Apple, in quanto continua a firmare accordi con i maggiori colossi del settore.

La prima collaborazione risale al 2001 per il primo iPod. Da quel momento in poi i rapporti sono stati sempre più stretti, fino a giungere alla partnership per la realizzazione dell’A4, il processore attualmente utilizzato per i vari iPhone, iPad, iPod Touch e Apple TV.

A quanto pare la collaborazione è destinata ad andare avanti per molto tempo, visto che i bene informati fanno sapere che ARM sta lavorando ad un nuovo processore multi-core che verrà utilizzato per l’iPhone 5 e l’iPad 2.

Il successo dell’iPhone e dell’iPad continua a far prosperare non solo la Apple, ma anche le tante società con le…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: