Dal 31 Marzo gli editori introdurranno finalmente gli abbonamenti In-App?

Secondo il Wall Street Journal sarà il 31 Marzo la data a partire dalla quale gli editori potranno iniziare ad offrire la sottoscrizione di abbonamenti tramite le loro applicazioni ai clienti.

Le vicende e gli intrecci tra il mondo dell’editoria ed Apple si fanno sempre più intensi. A dare una schiarita ci ha pensato il Wall Street Journal, che tramite un articolo, ha cercato di mettere in chiaro alcuni aspetti legati alla spinosa vicenda.

Una delle questioni più complesse riguarda la possibilità degli editori di vendere abbonamenti anche al di fuori dello Store, evitando quindi di pagare il 30% di commissione ad Apple. Secondo il quotidiano Americano, di questa possibilità a Cupertino non ne vogliono sentir parlare. Molto probabilmente gli editori potranno continuare ad offrire servizi anche al di fuori dell’AppStore, ma l’abbonamento sarà obbligatoriamente da sottoscrivere tramite Apple e il suo store.

Da tutta questa situazione potrebbero essere proprio i lettori, stranamente per una volta, a raccogliere i maggiori benefici. La possibilità infatti di sottoscrivere l’abbonamento tramite il proprio dispositivo e la necessità, dei vari editori, di essere competitivi sui prezzi, visto anche l’entrata di The Daily nel settore, dovrebbero infatti rappresentare delle importanti spinte in grado di poter aumentare le vendite. Questo è quantomeno quello che si aspetta la Apple.

Via | MacStories

Secondo il Wall Street Journal sarà il 31 Marzo la data a partire dalla quale gli editori potranno iniziare ad…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.