Vodafone blocca Viber, Tango, Skype e tutte le applicazioni che permettono di effettuare chiamate VoIP su rete 3G da iPhone | iSpazio

Molti utenti ci stavano segnalando dei problemi legati al funzionamento di Viber ed un responsabile di questa società ha lasciato un commento su iSpazio nel tentativo di spiegare la causa di tutto ciò. E’ bastata una domanda su iSpazio Genius ed un test sui nostri iPhone per capire che effettivamente Vodafone ha bloccato l’utilizzo della migliore applicazione per il VoIP che quindi non può più essere utilizzata sotto la rete 3G dell’operatore.

Cercando di avviare una chiamata con Vodafone in 3G attraverso Viber, riuscirete a far squillare l’iPhone dell’altra persona, tuttavia, la chiamata verrà automaticamente terminata dopo alcuni secondi, e non si farà nemmeno in tempo a rispondere. Sull’iPhone del chiamante apparirà un messaggio con scritto:

“An internet connection is required to place free viber calls. Check your connection and try again. Place a regular call instead?”

Il risultato quindi, è lo stesso che ricevereste se provaste a chiamare in VoIP senza una connessione ad internet.

Sempre tramite iSpazio Genius poi, grazie all’intervento di Lele Esposito, abbiamo scoperto che Viber non è l’unica applicazione ad essere stata bloccata. Anche le chiamate e videochiamate di Tango o le chiamate tramite Skype a partire da Febbraio non sono più supportate da Vodafone!

La conferma è stata ricevuta telefonicamente dagli operatori quindi si è evinto che: Vodafone ha definitivamente bloccato il traffico Voip per tutti gli utenti con la Mobile Internet e Vodafone Smart e che per avere “diritto” ad utilizzare questa funzione bisogna passare alla Mobile Internet Plus, che ovviamente ha un costo più elevato (8€ a settimana).

Un ringraziamento a tutti gli utenti di iSpazio per la collaborazione

Molti utenti ci stavano segnalando dei problemi legati al funzionamento di Viber ed un responsabile di questa società ha lasciato…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: