iPod Classic è il quinto media player più diffuso in USA. L’iPod Touch 3G è in testa.

Avevamo parlato ieri della possibilità che la produzione di iPod Classic venisse interrotta definitivamente , eppure secondo gli ultimi dati, il dispositivo ha ancora un notevole appeal tra i consumatori, essendo il quinto riproduttore di file media più diffuso nel 2010.

AppleInsider, tramite la ricerca di NPD Group, ha comunicato un’interessante dato che probabilmente metterà fine alle voci su un possibile pensionamento anticipato dell’iPod Classic: il dispositivo ha ancora un certo appeal, come dimostrano le vendite registrate nell’ultimo anno.

E’ comunque necessario sottolineare, che la ricerca è stata eseguita su modelli e colori individuali, il che significa che dispositivi, come ad esempio l’iPod nano, disponibili in più varianti di colore, hanno visto la loro posizione in classifica essere penalizzata. Tuttavia la performance dell’iPod Classic rimane rilevante soprattutto considerando il fatto che molti consideravano il prodotto ormai sull’orlo del tramonto.

Per chi se lo stesse chiedendo, l’iPod Touch, terza generazione da 8GB, è il media player più diffuso, mentre la quarta generazione, rilasciata alla fine del 2010, ha conquistato il secondo posto. Al terzo posto troviamo ancora un prodotto Apple, sempre iPod Touch, quarta generazione con 32 GB di capienza. Per trovare un prodotto non proveniente da Cupertino dobbiamo arrivare a fondo classifica, dove si posiziona il Sansa Clip della Sandisk (vi ricordo che la classifica si riferisce al solo mercato Americano).

Ritornando al’iPod Touch, come vi avevamo già anticipato qui il nuovo HD di Toshiba da 220 GB potrebbe ridare nuova linfa ad un prodotto che comunque, nonostante alcune voci, continua ad essere uno dei più desiderati.

Via | AppleInsider

Avevamo parlato ieri della possibilità che la produzione di iPod Classic venisse interrotta definitivamente , eppure secondo gli ultimi dati,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: