iSpazio Game Point #12: oggi è il turno di un imperdibile Platform e di un Runner atipico!

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con iSpazio Game Point, la rubrica che vi aiuterà ad individuare, genere per genere, i giochi più interessanti e meritevoli dell’AppStore!

Come ben sapete la struttura della rubrica è articolata solitamente in questo modo:

  • Prima di tutto selezioniamo due generi tra i vari proposti in AppStore e poi..
  • …per ognuno di questi generi selezioniamo un solo gioco, che reputiamo tra i migliori della sua categoria.

Quindi, per entrambi i giochi settimanali, vi forniamo una corposa recensione che ne individuerà i punti di forza e le debolezze in maniera assolutamente imparziale, oltre a riassumere i principali motivi per cui noi ve ne consigliamo l’acquisto.

In questo dodicesimo appuntamento mi occuperò principalmente del genere platform, in quanto nonostante  il secondo gioco possa esser definito un runner, quest’ultima categoria non è altro che un ampio sottogenere dei titoli su piattaforme.

Abbiamo già trattato alcuni platform nei precedenti appuntamenti di questo Game Point, ed ognuno di essi aveva una sua struttura identificativa ben delineata – generalmente incentrata su precisione/abilità nel superare gli ostacoli proposti, che fossero strutturali o cerebrali. È invece ben riscontrabile nel primo titolo di oggi l’influenza di altri generi, tra cui proprio quello dei runner più frenetici; il risultato non può che essere sorprendente e tutto da scoprire. Il secondo gioco riprende questo parallelismo tra generi diversi in quanto runner atipico, così atipico che eccentricamente mi piace definirlo un walker: ma procedo subito nel presentarvi questi due bellissimi titoli.

Immagine per League of Evil

League of Evil

Ravenous Games Inc.
3,49 €

League of Evil è un grandissimo platform, molto molto apprezzato da critica e utenza.

Il suo pregio più evidente è quello di unire tutte le dinamiche classiche dei giochi di piattaforme con una frenesia tipica degli endless runners più difficili (ricordate Gravity Guy?) e con una semplicità ed una reattività nei controlli caratteristica degli arcade più riusciti, senza farsi mancare una valutazione post-livello trovabile in ogni puzzle game che si rispetti.

La trama è solo un pretesto per buttarci negli attuali 100 e più livelli, dei quali 18 davvero, davvero difficili aggiunti insieme ad altri 30 nel recente update (a dimostrazione dell’attenzione degli sviluppatori verso League of Evil). La riassumo in poche parole: gli scienziati cattivi si sono uniti nella (per l’appunto) League of Evil e noi siamo l’unico agente segreto in grado di porre rimedio ad una inevitabile fine del mondo: niente di più classico, dunque.

Come salvare il mondo? Con due tasti direzionali (sinistra e destra) e due pulsanti (A e B, assegnati ad attacco e salto): ecco la semplicità nei controlli, che risultano anche estremamente reattivi e precisi (sebbene a volte la dimensione non grandissima dei pulsanti provochi qualche retry in più). In ogni singolo livello dovremo eliminare uno scienziato malvagio e la sua scorta in un determinato lasso di tempo: ecco dove nasce la frenesia, in quanto riceveremo una valutazione (da zero a tre stelle) in base al tempo che impiegheremo per portare a termine lo stage. Ad aggiungere difficoltà al tutto c’è la possibilità di prendere una valigetta per livello – contenente documenti segreti – in tutti i 100 e più livelli.

Abbiamo a nostra disposizione un’ampia gamma di mosse acrobatiche come salto, doppio salto, wall-climbing, tutte effettuabili in una cornice sempre variabile ma con un filo conduttore ben individuabile: una grafica ispirata alla famosa pixel art, ottimamente realizzata e sempre fluida. Degna di nota è anche la colonna sonora, decisamente ispirata. Sono ovviamente presenti diversi achievements, per OpenFeint e Game Center – non è disponibile purtroppo alcuna modalità online.

Concludendo, trovo che League of Evil sia un’esperienza assolutamente da provare: le sue caratteristiche, se prese singolarmente, sono riscontrabili in molti giochi – ma è la combinazione di esse offerte da questo favoloso platform che rende ogni livello una sfida degna di essere affrontata.

  • PRO:  Frenetico, vario, difficile al punto giusto, ottima grafica!.
  • CONTRO: Manca una modalità multiplayer.

App ID errato

The Rainy Day è il runner al quale accennavo nell’introduzione di questo Game Point: un runner decisamente atipico, nel quale la frenesia non è assolutamente di casa. Il nostro protagonista, infatti, cammina! Da qui la mia personalissima definizione di walker – no, Chuck Norris non c’entra, almeno per questa volta. Camminiamo infatti per tornare a casa, senza ombrello, sotto la pioggia.

Quale altra caratteristica lo differenzia dai canonici runners? Innanzitutto le sensazioni che trasmette: lo scenario di una giornata di pioggia, realizzato in una carinissima grafica cartoon ed accompagnato da una colonna sonora intrigante, è decisamente rilassante e lontanissimo dalla maggior parte dei giochi appartenenti a questo genere. A livello emotivo ricorda quasi Canabalt, nonostante il contesto non sia quello desolato del capolavoro runner per eccellenza ma l’ambiente decisamente popolato di una strada cittadina.

Anche il sistema di controllo è alternativo: per evitare le gocce di pioggia (è questo il nostro obiettivo, o meglio farlo per più tempo possibile) utilizzeremo uno slider che ci permetterà di andare a destra ed a sinistra – altra differenza, il personaggio non si muove da solo! Senza toccare lo slider, il nostro avatar rimarrà fermo.

App ID errato

Il vento influenzerà la direzione della pioggia: per difenderci (e non riempire la barra che se piena ci condannerà al game over, altra differenza con gli altri runner nei quali al primo errore finisce la partita) potremo usufruire di aiuti esterni come ombrelli temporanei, tettoie, etc. Disponibili ovviamente la leaderboard online e gli achievements.

Vi consiglio assolutamente di provare The Rainy Day: è un gioco che punta molto su caratterizzazione e sensazioni e ha le carte in regola per colpirvi positivamente. Inoltre è gratuito: quindi dategli una chance e fatemi sapere cosa ne pensate.

  • PRO: Gratuito! Molto ben realizzato, cattura in fretta, ha uno stile unico.
  • CONTRO: Sistema di controllo leggermente impreciso.

Anche per questa puntata è tutto! Come sempre contiamo sui vostri commenti, attendendo feedback, critiche costruttive ed i vostri consueti e preziosi suggerimenti, per offrirvi un servizio sempre migliore. Buon gioco a tutti!

 

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con iSpazio Game Point, la rubrica che vi aiuterà ad individuare, genere per genere, i giochi…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: