Apple ha 250 miliardi di liquidità, tre volte quella della Banca d’Italia: Domani arriveranno i risultati fiscali del Q2

Il 2 Maggio arriveranno i nuovi risultati fiscali di Apple. L’azienda ha accumulato una quantità di denaro incredibile. Gli analisti prevedono nuove acquisizioni.

Domani Apple comunicherà i risultati del secondo trimestre fiscale (che equivale al primo trimestre del 2017). Stando alle previsioni del Wall Street Journal, Apple ha già superato i 250 miliardi di dollari in cassa, una cifra davvero esorbitante.

ricchezza apple gold money

La stima è piuttosto semplice: Lo scorso trimestre Apple disponeva di 247 miliardi di dollari di liquidità. L’azienda inoltre guadagna circa 3,6 milioni di dollari all’ora.

La quantità di denaro accumulato da Apple è così grande da superare, di ben tre volte, le riserve della Banca d’Italia (circa 77 miliardi).

Apple potrebbe cedere alla pressione degli investitori per ridistribuire una parte dei profitti generati oppure acquisire qualche grossa azienda come Netflix (che vale 65 miliardi), Tesla (51 miliardi) oppure Disney (158 miliardi). Apple fin ora si è sempre dimostrata interessata alle piccole aziende piuttosto che a multinazionali già affermate perchè così risulta più facile integrare il nuovo team all’interno del proprio.

Per molti analisti, una riserva di denaro così grande è priva di qualunque senso pratico e quindi ci si aspetta che l’azienda possa investirli in qualche modo da un momento all’altro. Il professore dell’Università di Georgetown, Lee Pinkowitz, ha commentato la vicenda con una metafora molto carina:

“se i soldi fossero un ombrello per proteggerci da una giornata di pioggia, Apple ne ha così tanti da riuscire a proteggersi anche da un diluvio universale”.

Il 2 Maggio arriveranno i nuovi risultati fiscali di Apple. L’azienda ha accumulato una quantità di denaro incredibile. Gli analisti prevedono…


Iscrivetevi al canale cliccando il tasto.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
326
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: