Apple collaborerà con Stanford e American Well per migliorare Apple Watch nel riconoscere aritmie

Apple collaborerà con Stanford e American Well per determinare in che modo i sensori implementati in Apple Watch possano essere utilizzati per riconoscere anomalie nel ritmo del cuore o altri problemi cardiaci.

apple watch

Un Apple Watch, se in grado di riconoscere in modo accurato aritmie, o valori del cuore anormali, potrebbe identificare pazienti a rischio fibrillazione atriale o patologie simili. Le aritmie cardiache non sono sempre sintomo di patologie serie, ma i proprietari di un Apple Watch potrebbero, grazie allo smartwatch, venire a conoscenza di un problema e quindi farsi visitare per determinare in modo accurato la gravità dello stesso.

«La fibrillazione atriale è un problema ritmico comune e sapere che qualcuno ne soffre è utile dal punto di vista medico, perché queste persone potrebbero aver bisogno di una cura specifica», ha dichiarato Bob Watcher, del Dipartimento di Medicina dell’Università della California di San Francisco.

Poche ore fa, il CEO di Apple Tim Cook ha rilasciato un’intervista a Fortune in cui ha parlato anche dell’interesse dell’azienda nel campo della salute e del benessere. Ha inoltre dichiarato che la società è rimasta molto sorpresa di quanto il monitoraggio cardiaco su Apple Watch abbia già aiutato molte persone, salvando in alcuni casi anche delle vite.

Gli studi di Apple in partnership con American Well e Stanford prenderanno il via entro la fine dell’anno, stando ad una fonte di CNBC.

Via | MacRumors

Apple collaborerà con Stanford e American Well per determinare in che modo i sensori implementati in Apple Watch possano essere…


Iscrivetevi al canale cliccando il tasto.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
22
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: