Scoperto un nuovo brevetto Apple secondo il quale le suonerie dei futuri iPhone potrebbero adattarsi all’ambiente

PatentlyApple ha riportato un nuovo interessante brevetto firmato Apple che questa volta descrive un nuovo sistema per gestire la suoneria del melafonino. In particolare l’invenzione permetterebbe di adattare la suoneria all’ambiente in cui ci si trova. Una soluzione molto utile soprattutto per evitare brutte figure durante riunioni o incontri importanti.

Secondo un pensiero comune, i dispositivi tecnologici dovrebbero servire a migliorare la nostra vita quotidiana, permettendoci di fare più velocemente determinate azioni o risolvendo dei problemi che si possono presentare nelle varie circostanze della nostra quotidianità. Tra queste vi è sicuramente la suoneria del nostro telefono che squilla rumorosamente con la nuova canzone del momento durante un incontro, mentre siamo a lavoro o a lezione a scuola.

Apple, attraverso un brevetto da poco scoperto, sta cercando di risolvere questo fastidioso problema attraverso l’inserimento, secondo quanto previsto nel brevetto, di particolari sensori che sarebbero in grado di percepire la situazione ambientale in cui ci troviamo, regolando di conseguenza il volume della suoneria. I sensori avrebbero diverse funzioni da svolgere, come ad esempio percepire i rumori, la superficie su cui il dispositivo è poggiato ed ancora capire se il device è tenuto in mano o meno.

Questa novità potrebbe anche avere delle importanti conseguenze per quanto riguarda i videogiochi, che al momento utilizzano l’accelerometro per determinare l’orientamento del dispositivo. In questo caso quest’ultimo potrebbe essere utilizzato per percepire dei movimenti esterni.

 

Via | PatentlyApple

PatentlyApple ha riportato un nuovo interessante brevetto firmato Apple che questa volta descrive un nuovo sistema per gestire la suoneria…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: