U.S.A: annullate le limitazioni sulla quantità di batterie al litio trasportabili in aereo

Secondo quanto riportato da Bloomberg, negli Stati Uniti sarebbe passata una proposta alla Camera secondo la quale non ci dovrebbero più essere limitazioni sulle spedizioni aeree per gli USA di batterie al litio, superando gli standard internazionali.

Questa proposta, che salverebbe Apple e molte altre aziende da problematiche di carenza di batterie, è stata approvata alla camera il primo Aprile. Ora il tutto passerà attraverso il senato e, se anche lì verrà confermata la proposta, le aziende statunitensi dovrebbero avere meno problemi di rifornimenti, aumentando così la propria produzione vertiginosamente.

Questa nuova proposta entra però in conflitto con una seconda, esternata dall’Amministrazione per i Materiali Pericolosi, la quale cerca di imporre ulteriori limitazioni, rispetto a quelle già presenti, sulla spedizione di batterie al litio con la motivazione che esse potrebbero surriscaldarsi e prendere fuoco durante il trasporto. Se la proposta diventasse effettiva i problemi per le case produttrici sarebbero molteplici, in quanto vittime di un’ancor più severo regime di diminuzione di elementi trasportabili.

Stando ad un’analisi commissionata dall’Associazione delle Batterie Ricaricabili, le limitazioni costerebbero 1,13 Miliardi di dollari il primo anno in packaging, trasporto e costi logistici.

Come tutti sappiamo, Apple investe molto sulla batteria dei propri dispositivi e dunque risentirebbe parecchio in questa situazione. Il tutto nasce da una problematica passata avvenuta con alcune batterie prodotte da Sony, le quali hanno avuto problemi di surriscaldamento e, in alcuni casi, anche principi di incendio.

Più recentemente, invece, il terremoto e lo tsunami che si sono abbattuti sul Giappone in Marzo hanno riportato casi di carenza di batterie usate da Apple in iPod. Kureha Corporation, che detiene il 70% del mercato per quanto riguarda un polimero utilizzato nelle batterie, è stata obbligata a chiudere una fabbrica a Iwaki, in Giappone, in seguito al disastro.

Un brevetto recentemente scoperto dai ragazzi di AppleInsider ha rivelato che Apple, per far fronte alla cosa, ha cercato di migliorare le performance delle batterie incrementando la densità di energia delle batterie ricaricabili a litio.

Ovviamente, nel caso in cui la proposta prendesse piede anche in senato, Apple e tante altre aziende vedrebbero la propria situazione migliorare, tutt’altro invece se dovesse passare il secondo decreto.

Via

Secondo quanto riportato da Bloomberg, negli Stati Uniti sarebbe passata una proposta alla Camera secondo la quale non ci dovrebbero…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: