I prodotti in carbonio renderanno possibile la sincronizazzione wireless dei nostri dispositivi

Stando ad un’esclusiva firmata CultOfMac, la scelta di utilizzare il carbonio per la realizzazione dei prossimi prodotti di Apple potrebbe portare con se una novità che attendiamo in molti: l’introduzione della sincronizzazione via WiFi.

Come tutti ben sapete, ieri abbiamo parlato del fatto che Kevin Kenney, importante studioso delle fibre di carbonio e delle sue potenzialitò, sia stato assunto da Apple per studiare l’impiego di questo materiale nei futuri device mobili e fissi di Apple.

Steve Jobs starebbe cercando un modo per permettere la sincronizzazione di iPod in WiFi e le fibre di carbonio sembrerebbero la chiave per venire a capo a questa necessità.

Ovviamente, da utente iPad, io spererei che questo metodo di sincronizzazione venga alla luce nativamente il prima possibile.

Sappiamo comunque, vedendo ciò verso cui Apple sta spingendo negli ultimi tempi, che l’azienda di Cupertino sta cercando di rendere tutto il più “senza fili” possibile, tramite AirPlay, AirPrint e tutti i servizi a loro correlati. Ecco perchè, a mio modo di vedere, tutto ciò non si fermerà solamente ad iPod, bensì entrerà a far parte della vita di ogni Apple device.

Ovviamente tramite WiFi non è semplice trasferire queste immani quantità di file come film e musica stando ad una fonte vicina all’azienda ma che ha chiesto di rimanere anonima. Ma Steve Jobs in persona vede questo update necessario per non far rimanere obsoleti gli iPod nell’era di iPhone e iPad.

Jobs sta spingendo molto per fare in modo che la sincronizzazione via WiFi venga implementata negli iPod.

Queste le parole della fonte che comunque, come detto prima, conferma il fatto che ci sono molti altri problemi legati alla sincronizzazione WiFi rispetto al metodo attuale: un cavo USB. Gli ingegneri Apple hanno avuto problemi con la attendibilità, potenza del segnale, design del case e durata della batteria.

Hanno provato molti design differenti e differenti materiali per fare in modo che il tuttofunzionasse ma il tutto si sta ancora muovendo molto lentamente. Hanno comunque trovato molti miglioramenti utilizzando un design che si servisse della fibra di carbonio.

Stando alla fonte di CultOfMac, Apple avrebbe creato dei prototipi di iPod classic e delle precedenti versioni di iPod nano.

Il case in fibre di carbonio migliorano enormemente i problemi di WiFi ma non sono ancora perfette.

Non sono ancora l’ideale per soddisfare i nostri ingegneri. Stanno comunque facendo moltissimi miglioramenti.

Come dicevamo a inizio articolo, comunque, l’arrivo di Kevin Kenney sicuramente significa che l’azienda di Jobs stia cercando di introdurre questo nuovo materiale nei propri dispositivi.

L’attuale generazione di iPod, che va dal finissimo iPod shuffle all’iPod classic, non possiede un componente wireless e se Apple sta lavorando su un prototipo di iPod nano e di iPod classic equipaggiati di WiFi, essendo l’iPod touch già provvisto di WiFi, l’unico a rimanere senza speranze sembrerebbe essere iPod shuffle.

Insomma, la possibilità che Apple abbia intenzione di introdurre la sincronizzazione WiFi sulla serie di iPod è plausibile, visti i movimenti degli ultimi giorni!

Cosa dobbiamo aspettarci per iPad e per iPhone? E’ possibile che anche questi prodotti, visto anche il case per iPad brevettato da Apple e Kenney, vengano immessi in questa spirale di aggiornamento che li porterà, finalmente, alla sincronizzazione senza cavo.

Via

Stando ad un’esclusiva firmata CultOfMac, la scelta di utilizzare il carbonio per la realizzazione dei prossimi prodotti di Apple potrebbe…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: