EETimes studia a fondo il processore A5: è grande, forse anche troppo per l’iPhone 5

EETimes si è presa la briga di studiare il nuovo processore di Apple, introdotto in iPad 2 il mese scorso. Non ci sono molte novità da conoscere e dunque ci si è soffermati di più sull’analisi delle maggiori dimensioni del processore che ritengono troppo grande, forse anche troppo per uno smartphone. Leggiamo assieme cosa scrivono.

Ecco cosa scrivono i ragazzi di EETimes:

Grosso è l’unica parola che può descrivere l’A5 di Apple. E’ talmente grosso da essere utilizzabile esclusivamente in un dispositivo dalle dimensioni elevate, anche se è tutto influenzato dalla combinazione tre CPU+GPU che è significativamente più larga rispetto al precedente A4. Andando oltre questi elementi di base, è stato aggiunto un livello addizionale di circa 34 mm2 o 64% del totale A4.

Le grandi dimensioni dell’A5 hanno generato moltissime discussioni, soprattutto a Wall Street, soprattutto circa i costi superflui per la produzione. Apple è ben informata del costo maggiore di un processore cosi largo, ma ha comunque deciso di preferire un aumento delle prestazioni del sistema.

Secondo i ragazzi di 9to5mac questo aumento è da considerarsi conseguenza dei miglioramenti della GPU. Sappiamo tutti inoltre che abbiamo un core aggiuntivo e più DRAM, ma per migliorare di 9 volte sicuramente sarà necessario dello spazio in più.

Via

EETimes si è presa la briga di studiare il nuovo processore di Apple, introdotto in iPad 2 il mese scorso….

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: