Una bizzarra azione legale vede tra gli indicati Apple, il presidente Obama e Oprah Winfrey

Apple è tra la dozzina di imputati che sono stati citati in giudizio da una bizzarra azione legale con la quale è stata avanzata la richiesta di un risarcimento per 75 miliardi di dollari. Alla base della richiesta ci sarebbe la presunta violazione di alcuni diritti civili, cospirazione e frode.

L’accusa di 99 pagine è stata presentata da David Louis Whitehead presso la Corte Distrettuale dell’Arkansas. Nella lista degli imputati oltre all’azienda di Cupertino, troviamo anche diversi giudici, ex presidenti americani e celebrità di Hollywood.

Il motivo della presenza di Apple non è del tutto chiaro secondo quanto si legge nei documenti: “Apple è inserito come imputato per aver compiuto atti oltraggiosi e sconsiderati contro il querelante ed in particolare per aver rubato alcuni lavori coperti da copyright.

A quanto si legge dall’accusa, Oprah Winfrey avrebbe utilizzato, senza approvazione, alcune idee di Whitehead per una famosa trasmissione televisiva. Inoltre diversi presidenti americani, tra cui anche Obama, e alcune case cinematografiche avrebbero cospirato contro il querelante per arrestarne l’ascesa al successo.

La storia è alquanto strana e bizzarra, tuttavia è stata comunque sottoposta all’attenzione di un giudice americano. Vedremo quali saranno i prossimi sviluppi.

 

Via | AppleInsider

Apple è tra la dozzina di imputati che sono stati citati in giudizio da una bizzarra azione legale con la…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: