Apple ruba a Microsoft il General Manager del DataCenter

Timmons, ormai ex GM Datacenter di Microsoft, aveva rassegnato le sue dimissioni all’inizio della settimana che adesso sono state confermate dall’azienda di Redmond. Sebbene il manager non abbia rilasciato dichiarazioni in merito alla sua decisione, diversi fonti ritengono che dietro la scelta ci possa essere Apple.

Kevin Timmons, ingaggiato da Microsoft nel 2009, era il responsabile del team dedicato ai Servizi Data Center e durante la sua permanenza si era messo in luce per l’incredibile efficienza con la quale era riuscito a costruire ed implementare delle soluzione di ampia scala per il Datacenter Microsoft. Tra i suoi meritii più importanti quello di essere riuscito a realizzare l’impianto di Chicago e successivamente di Dublino per un investimento complessivo di 250 milioni di dollari, nonostante i 500 stimati all’inizio del progetto.

Alcune delle innovazioni di Microsoft, realizzate durante il mandato di Timmons sono ancora visibili presso l’ultimo data center, situato a Quincy, Washington che rappresenta il culmine dei tanti sforzi di design che la Microsoft Global Foundation Services ha profuso in questi anni e che al tempo stesso offre un incredibile risparmio di costi e risorse.

Come già ormai molti sapranno, Apple ha in programma il lancio di un nuovo data center in North Carolina. Recentemente sono stati ordinati più di 12 petabytes di memoria e diversi macchinari che saranno necessari per garantire il corretto svolgimento delle attività. L’inserimento di Timmons all’interno di questo progetto, potrebbe essere l’arma in più per completarlo più facilmente e velocemente, e chi sa magari anche per ripetere gli strepitosi risultati che il manager ha già ottenuto con Microsoft.

Via | MacStories

Timmons, ormai ex GM Datacenter di Microsoft, aveva rassegnato le sue dimissioni all’inizio della settimana che adesso sono state confermate…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: