Amazon riduce il prezzo di un singolo brano sul proprio store, guerra in arrivo con Apple?

Si preannuncia un nuovo ed interessante confronto tra i due colossi. Dopo la decisioni di Amazon di ridurre il prezzo per il download di nuovi brani, a soli 69 centesimi di dollari è infatti facile attendersi una contromossa da Cupertino. A guadagnarci potrebbero essere, per una volta, gli utenti che potranno acquistare dei brani ad un prezzo più basso del normale.

Amazon.com, il cui servizio cloud musicale è stato lanciato ufficialmente lo scorso Marzo, sta giocando la sua carta migliore nella lotta contro Apple per avere la supremazia sulla musica digitale. Il colosso delle vendite online ha infatti deciso di ridurre il prezzo di acquisto per scaricare singoli brani dal proprio store ed ovviamente si tratta di una fee più bassa rispetto a quella prevista su iTunes.

La “promozione”, anche se in realtà si tratta di un prezzo fisso che non dovrebbe quindi cambiare, riguarda i titoli più recenti e di successo, come ad esempio “S&M” di Rihanna, “On The Floor” di Jennifer Lopez e “E.T.” di Katy Perry. Tutti brani che gli utenti potevano già trovare  e acquistare sullo store di Apple, ma ad un prezzo decisamente superiore: 1,29$.

Secondo recenti dati, attualmente Apple controlla il 70% dell’intero mercato della musica digitale contro un misero 10% posseduto da Amazon. Il tutto nonostante la decisione dello scorso anno di Apple di aumentare il prezzo dei nuovi titoli da 0,99$ a 1,29$. Tuttavia adesso gli utenti avranno la possibilità di acquistare lo stesso brano a metà del prezzo.

Basterà ad Amazon per conquistare terreno su Apple? E’ lecito attendersi una risposta da parte di Cupertino? Ma soprattutto, la vostra preferenza per chi ricade?

 

Via | AppAdivce

Si preannuncia un nuovo ed interessante confronto tra i due colossi. Dopo la decisioni di Amazon di ridurre il prezzo…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: