Tutti amano l’iPhone, eccetto le compagnie assicurative

11/05/2011

Secondo il quotidiano francese Le Figaro le compagnie assicurative non amano gli smartphone e gli iPhone in particolare. Il grande numero di terminali in uso e coperte da polize pesa sui bilanci ammaccati anche da finti furti e danneggiamenti.

Le compagnie di assicurazione non amano gli smartphone e gli iPhone in particolare. Lo riferisce il francese Le Figaro facendo notare come il crescente numero di terminali in uso ha trasformato questi dispositivi in oggetti rischiosi per le compagnie telefoniche e le società assicurative che hanno studiato polizze specifiche. Gli smartphone sono, infatti, non solo più delicati rispetto ad altri prodotti ma la loro popolarità li rende più soggetti al furto.

L’iPhone è lo smartphone più assicurato in Francia e il premio annuale da pagare per coprire i costi di furto, smarrimento, ecc. varia dai 30 ai 130 euro l’anno. Tra i danni coperti da alcune polizze anche graffi sul display, pixel bruciati, ammaccature. Per evitare falsi sinistri e simulazioni di furto in concomitanza con il rilascio di nuovi prodotti la soluzione adottata dalle compagnie è semplice: anziché spedire un nuovo modello, inviano un prodotto identico alla stessa generazione assicurata.

via | Macity

Secondo il quotidiano francese Le Figaro le compagnie assicurative non amano gli smartphone e gli iPhone in particolare. Il grande…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.