Un dipendente Apple cerca di creare il primo sindacato per i lavoratori della mela!

Cory Moll, dipendente dell’Apple Store di San Francisco, ha deciso di creare un’unione sindacale per se stesso e gli altri lavoratori della Apple, con la speranza di garantire a tutti degli stipendi più alti, e dei maggiori benefici.

Moll, il cui stipendio ammonta a 14$ l’ora ha rilasciato una breve intervista a Reuters, attraverso la quale ha spiegato gli obiettivi che l’unione cercherà di raggiungere e soprattutto quali sono state le ragioni che lo hanno spinto ad intraprendere questa iniziativa.

C’è molta esitazione, tra i miei colleghi, a parlare di ciò. Non penso che il 50% dei lavoratori di qualsiasi Apple Store siamo di supporto a questa iniziativa. Ma iniziando a parlare di queste tematiche, potrebbe raggiungere questa soglia in almeno alcuni store.

Il quorum del 50% è necessario per poter creare l’unione sindacale che avrà al centro delle sue politiche diversi obiettivi tra i quali: stipendi, benefici e una lotta alle “politiche scorrette” di Apple.

 

Via | BGR

Cory Moll, dipendente dell’Apple Store di San Francisco, ha deciso di creare un’unione sindacale per se stesso e gli altri…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.