Secondo gli esperti, Apple potrebbe patteggiare la causa relativa al marchio iCloud!

Secondo l’opinione dell’avvocato Brad Salai, Apple potrebbe patteggiare con iCloud Communications una soluzione per la causa relativa al marchio iCloud. Alla base di questa opzione vi sarebbe la mancata registrazione da parte della società dell’Arizona del marchio in questione.

A seguito della presentazione durante al WWDC del nuovo servizio cloud, Apple è stata subito costretta a destreggiarsi lungo una querelle legale con una società, con sede in Arizona, chiamata  iCloud Communications. Quest’ultima, rivendicando il possesso dei diritti sul marchio iCloud, ha infatti deciso di intentare una causa contro l’azienda di Steve Jobs.

Secondo gli esperti, la vicenda è davvero molto interessante dal punto di vista legale. Apple ha infatti presentato 11 richieste di registrazione del marchio per iCloud e acquistato dalla Xcerion i relativi diritti di un marchio già esistente, così come il dominio iCloud.com.

Al tempo stesso, in base alle informazioni fornite dal database USPTO, sembra che la iCloud Communications non abbia mai registrato il marchio iCloud. Come se non bastasse, il dominio utilizzato per la propria attività risulta essere geticloud.com.

Nonostante la società dell’Arizona potrebbe obiettivare che si tratti di un comune diritto di legge, l’avvocato Salai ritiene che Apple può facilmente concludere a proprio vantaggio la faccenda. Tuttavia nel caso in cui iCloud Commuications volesse provare a strappare più soldi del dovuto, Apple potrebbe tentare le sue chance di vittoria davanti la corte.

 

Via | TUAW

Secondo l’opinione dell’avvocato Brad Salai, Apple potrebbe patteggiare con iCloud Communications una soluzione per la causa relativa al marchio iCloud….

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: