iBooks: un editore fa causa ad Apple per l’utilizzo del marchio

In termini legali questo non sembrerebbe un periodo particolarmente florido e positivo per l’azienda Californiana. Alle cause che hanno visto come protagonisti Nokia e iCloud si aggiunge, infatti, l’ennesima disputa legale, stavolta per una violazione riguardante l’utilizzo del marchio iBooks.

Il portale AppleInsider ha riportato che un editore di New York avrebbe fatto causa ad Apple per l’utilizzo del termine “iBooks”. Si tratterebbe di John T. Colby il quale ha depositato, presso la corte distrettuale di Manhattan, la denuncia questo Mercoledì.

Colby avrebbe acquistato gli asset in relazione ad “iBooks” in un periodo compreso tra il 2006 e il 2007 dall’editore Byron Preiss che aveva pubblicato oltre 1.000 libri cartacei sotto questo nome.

Nella causa viene dichiarato che l’utilizzo del termine “iBook” da parte di Apple copriva legalmente solamente la linea di notebook poi interrotta. Successivamente il termine venne utilizzato in riferimento agli e-book o all’applicazione per la distribuzione degli e-book nell’Aprile del 2010.

“L’utilizzo di Apple del marchio “iBooks” in riferimento al catalogo elettronico a cui si può accedere attraverso il tablet iPad e l’iPhone probabilmente sommergerà i marchi “iBooks” e “ipicturebooks” del contendente rendendoli virtualmente inutili” si legge nella causa.

Tuttavia AppleInsider non si è limitato a riportare la notizia, ma è andato alla ricerca dei suddetti marchi presso l‘Ufficio Brevetti Statunitense. In seguito a queste ricerche non sarebbero stati trovati riferimenti ai marchi a cui si riferisce Colby, evidenziando invece 3 brevetti di Apple:

  • Trademark 75182820: il termine “IBOOKS” per “computer [hardware e] software utilizzato per il supporto alla creazione interattiva e modificabile da parte dell’utente di libri elettronici” depositata nell’Ottobre del 1996 da parte di Family Systems Limited Company successivamente trasferita ad Apple;
  • Un secondo trademark depositato nel Novembre del 1998 che comprendeva Computer e Computer Hardware. Apple rivelò il primo notebook iBook nel 1999;
  • L’ultimo marchio depositato da Apple si colloca nel Gennaio 2010 insieme a quello per l’iPad per la copertura di un ampio numero di servizi elettronici legati all’iBookstore.

Sicuramente un’altra grana che l’azienda di Cupertino avrebbe preferito evitare. Vi terremo informati.

Via | AppleInsider

In termini legali questo non sembrerebbe un periodo particolarmente florido e positivo per l’azienda Californiana. Alle cause che hanno visto…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: