Daemons e Background: Come ottimizzare la durata della batteria ed evitare rallentamenti con un utilizzo eccessivo di memoria

Uno dei problemi più frequenti che segnalano gli utenti che hanno eseguito il Jailbreak da pochi giorni, consiste nei rallentamenti generali dell’iPhone e nella riduzione della durata della batteria. Cerchiamo di capire quanto sono vere queste affermazioni, da cosa dipendono questi effetti e come ottimizzare e risolvere i problemi.

Come ho già accennato, questi problemi vengono segnalati dopo il Jailbreak, che è strettamente legato all’utilizzo dell’applicazione Cydia. Quest’ultima è un’applicazione davvero importante, nella quale troviamo molte utility che colmano le lacune dell’iPhone, ma bisogna prestare molta attenzione alla scelta dei package da installare perchè ce ne sono tanti che utilizzano Daemons.

.

Che cos’è un Daemon?

Il Daemon è un file che contiene delle funzioni che una volta avviate, restano in continua esecuzione sull’iPhone. Girano in background e richiedono sia batteria che memoria (ram).

.

Quali sono le applicazioni che utilizzano Daemons?

Installando tante applicazione che richiedono processi sempre attivi nella memoria, è inevitabile che l’iPhone rallenti. I principali package che utilizzano daemons sono i seguenti:

  • Winterboard
  • SBSettings
  • IntelliScreen
  • Backgrounder
  • Categories
  • SwirlyMMS
  • Five Dock Icons
  • Stack
  • Lock Calendar
  • Mobile Substrate
  • SkrewCommon
  • Automatic SSH
  • Open SSH
  • BiteSMS
  • iRealSMS
  • vWallpaper
  • e tante altre..

Questa è invece la lista principale dei componenti che rallentano l’iPhone/iPod Touch e che allo stesso modo influiscono sulla durata della batteria:

  • Intelliscreen
  • Video suonerie
  • Temi/Widget per la Lockscreen
  • Temi/Widget SB che richiedono internet o sfondi dinamici
  • Script da applicare con Winterboard
  • Gestione di tante immagini personalizzate (dovute all’applicazione di un tema)

.

Daemons forti e meno forti

Ovviamente ognuna delle applicazioni in lista agisce in maniera differente. Ad esempio l’OpenSSH richiede pochissima memoria ed energia, quindi è davvero trascurabile, anche perchè aggiunge una funzione importantissima. Un rapporto tra le risorse utilizzate e le funzioni che vengono aggiunte dall’OpenSSH, lo fa risultare sicuramente un tool da avere! Discorso analogo anche per il Mobile Substrate, che pur essendo più “pesante” dell’ssh, permette di gestire molte altre applicazioni e di installare estensioni fondamentali per il funzionamento degli applicativi. Anche questo è da installare.

BiteSMS e tante altre applicazioni invece, fanno un uso “passivo” di daemons. Questo significa che si basano sul Mobile Substrate e che non ne installano di propri, per cui se decidete di installare il MobileSubstrate non dovrete preoccuparvi nè consumo della batteria nè delle prestazioni. Questo tipo di applicazioni possono essere installate senza problemi, i rallentamenti saranno minimi e impercettibili.

Un discorso del tutto diverso invece riguarda le altre applicazioni come IntelliScreen, Backgrounder, SwirlyMMS, Stack, Five Dock Icons, Skrew Commons, SBSettings, Automatic SSH e tante altre. Aggiungeranno nuovi daemons che affiancheranno quello del Mobile Substrate e dell’SSH, influendo in maniera più evidente sulle prestazioni. Pur riconoscendo tanti meriti a Backgrounder, SwirlyMMS e allo stesso Winterboard, non mancano effetti negativi.

.

Winterboard

Winterboard è un’applicazione potentissima che permette di sostituire qualsiasi componente grafico dell’iPhone e dell’iPod Touch. Per funzionare risale agli indirizzi di memoria delle immagini originali, e li collega agli indirizzi delle nuove immagini caricate da noi, ovvero a tutte quelle presenti nella cartella del tema. Più immagini personalizziamo (quindi più un tema è completo) più risorse verranno utilizzate, e avverrà sempre un duplice accesso alla memoria per mostrare quella giuste. In aggiunta, alcuni temi utilizzano pagine html, javascript, effetti dinamici, sfondi variabili, lockscreen personalizzate e widget con refresh automatico di informazioni meteo e quant’altro: anche questi contribuiscono notevolmente al nostro problema iniziale, per cui usateli con moderazione.

.

Safari

Anche Safari può subire notevoli rallentamenti dovuti principalmente a due plugin. Il primo è il “Safari Download Plugin”che permette di scaricare file nell’iPhone e l’altro è “iMobileCinema”, che permette di visualizzare i video in Flash nelle pagine Web. Questi problemi però sono localizzati, nel senso che i plugin non sono sempre in esecuzione ma vengono richiamati ed utilizzati soltanto quando si naviga.

.

Ottimiziamo il nostro iPhone

Al fine di non influire troppo sulle prestazioni e sulla batteria, ecco le applicazioni consigliate da avere sul proprio iPhone:
.

  • OpenSSH: per accedere e trasferire file dal computer all’iPhone e viceversa.
  • Mobile Substrate: per supportare l’utilizzo di tante applicazioni
  • Winterboard: ma solo se usato in maniera ottimale con temi leggeri e nessuno script
  • Tutte le applicazioni che si basano su MobileSubstrate e tutte le applicazioni che funzionano soltanto quando vengono lanciate
  • Una sola applicazione a scelta tra SBSettings, SwirlyMMS e tutte le altre definite “più pesanti” nei punti precedenti di quest’articolo

Ovviamente sono soltanto impostazioni consigliate.. avete la libertà di installarne anche di più contemporaneamente, ma con la consapevolezza che più ne aggiungerete e più andrete ad agire sulla ram e la batteria.

Uno dei problemi più frequenti che segnalano gli utenti che hanno eseguito il Jailbreak da pochi giorni, consiste nei rallentamenti…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: