Ecco l’App-o-graphic che ci permette di confrontare iOS con gli altri sistemi operativi

Il sistema operativo di ogni smartphone presente sul mercato segue delle proprie regole e procedure. Ognuno infatti, è dotato di alcune caratteristiche e punti di forza che gli consentono di essere preferito rispetto ad un altro, ma non sempre tutte le informazioni possono essere chiare per gli acquirenti e per gli sviluppatori. Ecco perchè [x]cube labs ha realizzato App-o-graphic,  un grafico di semplice lettura e comprensivo di tutte le informazioni necessarie per orientarsi nella scelta.

Questo strumento analizza i sei principali fornitori di sistemi operativi, quindi Apple, Nokia, RIM, Palm, Microsoft e Google fornendo informazioni dettagliate su:

  • Data di lancio del sistema operativo
  • Numero di applicazioni disponibili (riferito al mercato americano)
  • Numero di applicazioni scaricate quotidianamente
  • Piattaforma
  • Percentuale riconosciuta agli sviluppatori
  • Modalità di acquisto applicazioni
  • Costo della registrazione come sviluppatori

Il grafico ha anche una sezione chiamata “Lo sapevi che?” in cui vengono presentate alcune curiosità legate ai fornitori analizzati.

Per esempio, lo sapevate che il 10,8% di tutte le applicazioni gratis per iPhone presenti nell’App Store degli Stati Uniti ha delle funzioni a pagamento al suo interno, sfruttando l’in-app purchase? Oppure che Apple ha impiegato appena 482 giorni per approvare le sue prime 100.000 applicazioni?

Il lavoro di ricerca e analisi compiuto da [x] cube labs è decisamente interessante. Per vedere l’immagine in dimensioni reali, cliccate col destro del mouse e scegliete “apri in una nuova scheda/finestra”.

Via | Appdvice

Il sistema operativo di ogni smartphone presente sul mercato segue delle proprie regole e procedure. Ognuno infatti, è dotato di…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: