L’iPhone compie 4 anni, ripercorriamo assieme le tappe del suo successo tra passato, presente e futuro!

29/06/2011

Il 29 giugno di quattro anni fa, tutti gli Apple Store degli Stati Uniti si preparavano al lancio di qualcosa che sarebbe entrato nella storia: il primo iPhone, il cellulare che avrebbe cambiato le sorti del mercato mobile. Ripercorriamo insieme tutte le tappe dell’evoluzione del tanto amato melafonino, a partire dal lancio del primo modello, fino al futuro dei prossimi dispositivi.

L’iPhone nasce come un ibrido che implementa tre funzioni in una: cellulare, iPod e palmare in grado di navigare su internet. Provvisto di un display multitouch e di un’interfaccia semplice ed intuitiva, grazie al suo design elegante, alle infinite applicazioni e alle prestazioni da gigante, diventerà il cellulare più desiderato di tutti.

 

iOS

Prima di cominciare con l’evoluzione dei cellulari di Cupertino, facciamo un breve excursus su quella che Jobs definisce l’anima dei suoi dispositivi mobili: iOS.

iOS, precedentemente iPhone OS, è il sistema operativo sviluppato da Apple e adottato da iPhone, iPad ed iPod Touch. Fu lanciato nella sua prima versione insieme al primo iPhone il 29 giugno del 2007. Il sistema operativo, all’inizio della sua vita, peccava di alcune caratteristiche essenziali già presenti in altri terminali di generazioni precedenti: la possibilità di effettuare un copia e incolla, presente da molto tempo su altri telefoni più elementari, la possibilità di registrare video e di aprire più di un’applicazione alla volta.

Col lancio dell’iPhone 3, l’11 luglio 2008, il sistema operativo passa alla versione 2.0 e tra le tante nuove funzioni, aggiunge anche l’attesissimo AppStore, introducendo la possibilità di installare applicazioni di terze parti. In seguito l’AppStore diventerà un punto di riferimento per il mercato di applicazioni, un vero e proprio businnes.

La svolta si ha il 17 luglio 2009, quando viene pubblicato in concomitanza della vendita di iPhone 3GS, l’iOS 3.0. Il nuovo sistema operativo permette finalmente il copia e incolla e l’invio degli MMS oltre ad altre numerose funzioni.

La quarta release del sistema operativo, pubblicata con iPhone 4 il 21 giugno 2010, ha aggiunto importanti funzioni come il multitasking, FaceTime, iBooks e ha unificato tutti i dispositivi Apple con una versione comune, la 4.2.1.

Il 6 giugno scorso è stata presentata al WWDC la quinta versione di iOS con oltre 200 nuove funzioni, tra cui la sincronizzazione senza fili, l’integrazione con il servizio iCloud, un rinnovato sistema di notifiche e di messaging. Il nuovo sistema operativo prende molto dei suoi aggiornamenti dai tweak della comunità del jailbreak, che tuttavia Apple continua a non approvare. La data di uscita è prevista tra settembre e ottobre insieme al probabile lancio del nuovo melafonino.

 

iPhone EDGE (o 2G)

E’ questo il nome del primo cellulare made in Apple, presentato dal CEO Steve Jobs alla conferenza d’apertura del Macworld nel gennaio 2007. Il telefono fu commercializzato a partire dal 29 giugno dello stesso anno negli USA, mentre in Europa, si dovette attendere novembre, quando il melafonino venne inizialmente lanciato in Francia, Regno Unito e Germania e, nella primavera 2008, in Austria ed Irlanda. In Italia non venne mai lanciato ufficialmente e i pochi che si vedevano in giro venivano acquistati all’estero e sbloccati a rischio dell’utente.

Il dispositivo era inizialmente disponibile in due modelli, da 4GB e 8GB.  Il primo, tuttavia, fu presto ritirato e sostituito con uno di maggiore capienza, 16GB, che venne reso disponibile al pubblico già dal gennaio 2008.

Le aspettative per questo innovativo cellulare erano altissime, tanto che fuori dagli Apple Store e dai rivenditori AT&T si affollavano per la prima volta i fanatici pronti a tutto per prendere il dispositivo al day-one. Da quel giorno, la folla prima del lancio è diventata una tradizione. In meno di tre mesi, la società di Cupertino è riuscita a vendere oltre un milione di unità nei soli Stati Uniti.

 

 

iPhone 3G

Il successore dell’iPhone EDGE venne presentato il 9 giugno 2008 in occasione del WWDC di San Francisco e lanciato ufficialmente negli Store a partire dall’11 luglio seguente in versione da 8GB o 16GB.

A differenza del predecessore, presentava un nuovo design estetico con i lineamenti maggiormente arrotondati. Una cover di plastica lucida sostituiva l’alluminio che rivestiva il primo modello e venivano introdotti due nuovi colori: bianco e nero. Questo modello, migliorato con l’assisted-GPS e con l’integrazione delle reti UMTS, segnò l’ascesa definitiva di Apple nel campo degli smartphone.

Con la commercializzazione in oltre 70 paesi, tra cui anche l’Italia, le vendite aumentarono vertiginosamente e l’iPhone cominciò a diventare un vero e proprio simbolo.

 

iPhone 3GS

Si può definire il “massiccio aggiornamento” del fratello 3G, ma il design rimane identico. Come il suo predecessore, anche l’iPhone 3GS venne presentato in occasione del WWDC di San Francisco, svoltosi l’8 giugno 2009. La data di lancio negli store fu fissata per il 19 luglio in USA, Canada e sei paesi europei. Australia e Giappone dovettero aspettare una settimana in più, mentre nel resto del mondo arrivò tra luglio ed agosto.

Tra le migliorie più importanti ci fu l’aumento della velocità grazie all’implemento della RAM da 128MB a 256MB. Migliori prestazioni visibili in particolare nel lancio di applicazioni, nella navigazione web e nell’apertura degli allegati. Inoltre, a partire da questo modello, viene implementato il sensore della fotocamera a 3,2MP. Il nuovo melafonino è anche in grado di registrare video, caratteristica non presente nei predecessori.

Viene messo in commercio nelle due versioni bianca e nera da 8GB, 16GB e 32GB.

 

iPhone 4

Tutto cambia, di nuovo. Recita così lo slogan del nuovo device di Apple. In effetti l’iPhone 4 cambia radicalmente: nuovo desgin, migliori prestazioni, doppia fotocamera, video in HD, giroscopio e il pezzo forte, il Retina Display.

E’ stato presentato da Steve Jobs, come sempre, al Moscone Center di San Francisco, il 7 giugno 2010 e lanciato il 24 giugno negli USA, Francia, Regno Unito, Germania e Giappone e dal 29 luglio in altri 18 paesi tra cui l’Italia.

In soli tre giorni dalla data di lancio (tra 24 giugno e il 26 giugno), nei soli 5 paesi in cui è stato commercializzato sono stati venduti 1,7 milioni di iPhone 4 con il totale esaurimento delle scorte. Il lancio prevedeva due modelli, bianco e nero, da 16GB e 32GB, ma a causa di problemi tecnici il modello bianco è stato messo in vendita solo il 28 aprile di quest’anno. Dal 10 febbraio è disponibile anche la versione CDMA di Verizon per i soli utenti USA.

Tra tutti i modelli, forse è stato il più discusso per via della fragilità della scocca e soprattutto per i problemi relativi alla ricezione, il famoso Antennagate. Tuttavia si è guadagnato un successo stratosferico e ha avvicinato sempre più utenti al mondo Apple.

 

iPhone ?

Quale iPhone ci attenda adesso, ancora non si sa. O meglio, sono molti i rumors che si susseguono da mesi. Riassumendoli in poche righe è certo che il prossimo modello implementerà il processore A5 dual core già presente in iPad 2 e una fotocamera a maggiore risoluzione, mentre qualche dubbio rimane ancora sulla grandezza dello schermo, sulla capienza del dispositivo (che si pensa verrà presentato anche in versione da 64GB) e sul supporto al 4G.

Si è parlato di cambiamenti radicali nel design e di un modello “minore” dedicato a utenti di fascia medio-bassa. Anche sulla data di lancio e sul nome aleggia molta insicurezza, la maggiorparte delle indiscrezioni vuole il lancio del nuovo modello a settembre dopo il keynote annuale sugli iPod. Il nome dovrebbe essere iPhone 5.

 

Conclusioni

Non è semplice riassumere tutte le caratteristiche e i dettagli dell’evoluzione dei melafonini di Cupertino e in alcuni passi potrà risultare un po’ superficiale. E’ difficile raccogliere in poche righe il segreto di ciò che è stato un grande successo. Con gli iPhone, Jobs non ha solo reinventato il telefonino, ha reinventato un modo di comunicare semplice ed efficace. Ha capito cosa voleva il pubblico e ha fatto centro.

Il suo gioiello, grazie al grande successo, ha posto le basi non solo per la nascita di un altro strumento rivoluzionario, l’iPad, ma ha anche esercitato una fortissima influenza sui milioni di utenti che il mondo Apple non lo conoscevano affatto. E’ indubbio che l’iPhone, insieme ai successivi iDevice, abbia avuto un ruolo determinante nella rinascita dell’azienda di Cupertino anche all’infuori del mercato mobile. Questo non significa che i prodotti non fosserò già validi, ma i device che si sono sparsi velocemente in tutto il mondo sono serviti indirettamente da pubblicità per il mondo della mela morsicata.

Cosa ci attende ancora non si sa. La storia ci ha abituato che Apple è sempre pronta a stupire e sono certo che continuerà a farlo. Jobs ha reinventato il cellulare, ha reinventato la comunicazione, ha reinventato un universo tecnologico. In questo giorno dedicato al compleanno del melafonino il primo augurio va a lui, perchè continui a stupirci con le sue meravigliose idee.

Il 29 giugno di quattro anni fa, tutti gli Apple Store degli Stati Uniti si preparavano al lancio di qualcosa…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.