Il DevTeam Rilascia QuickPwn e PwnageTool 2.2.5

pwnagetoolCome da titolo, il DevTeam ha da poco rilasciato le nuove versioni dei programmi di sblocco QuickPwn e PwnageTool grazie alle quali sarà possibile effettuare il jailbreak e lo sblocco del firmware 2.2.1. Queste le regole da seguire prima di procedere con il jailbreak dei dispositivi. Il DevTeam chiede di leggere ogni punto con attenzione per evitare di imbattersi in qualunque tipo di problema.

  • Se avete un 3G con firmware 2.2 e volete continuare ad utilizzare yellosn0w, non dovete assolutamente utilizzare QuickPwn come non dovete aggiornare il vostro dispositivo utilizzando iTunes;

  • QuickPwn e PwnageTool 2.2.5 supportano il nuovo firmware 2.2.1;
  • Yellowsn0w è stato aggiornato alla versione 0.97. Questo update di yellowsn0w rende compatibile l’applicazione con gli iPhone 3G pwnati sui quali è installato il firmware 2.2.1. Yellowsn0w non funziona direttamente col nuovo firmware: avete bisogno di un firmware 2.2.1 pwnato con la baseband del 2.2;
  • Gli utenti OS X 10.5.6 potrebbero riscontrare problemi nel momento in cui proveranno a mettere il dispositivo in DFU. Nei passaggi successivi vedremo come risolvere.

Baseband 101.

Baseband è un nome generico col quale vengono definiti alcuni componenti interni dell’iPhone, nello specifico quelli che gestiscono le chiamate e l’accesso ad internet. Questa baseband è un piccolo ed indipendente sistema avviato nel vostro iPhone  che è, di fatto, separato dal sistema principale, ovvero quello che gestisce le applicazioni (come Mail e Google Maps), e che comunica con la parte principale del telefono attraverso una rete interna di comunicazione. Pensate alla baseband come una qualsiasi periferica collegata al vostro computer che necessita di aggiornamenti occasionali. Quando un aggiornamento viene rilasciato in iTunes, non sempre riguarda la baseband. Nel caso del firmware 2.2.1, invece, la baseband viene riprogrammata ed aggiornata e questo non sempre è un bene per l’utente che ha intenzione di effettuare il jailbreak del proprio iPhone.

Sim Free/Unlocked iPhone 3G.

Se avete acquistato un iPhone 3G senza sim lock, quindi con la possibilità di inserirvi una qualsiasi Sim di un qualunque operatore, non dovete preoccuparvi dell’aggiornamento della baseband e potete aggiornare il vostro dispositivo al firmware 2.2.1 utilizzando iTunes e, successivamente, QuickPwn o PwnageTool per avere il jailbreak del telefono. Questo aggiungerà sia Cydia che Installer.

iPhone 3G Sim Lock.

Se avete acquistato un iPhone 3G Sim lock, quindi senza la possibilità di utilizzarlo con qualunque operatore, avete bisogno di preservare la baseband del firmware 2.2. Per mantenere quest’ultima versione di baseband, e per assicurarvi la possibilità di utilizzare yellowsn0w in futuro, dovrete creare un custom firmware con PwnageTool. Questa procedura vi permetterà, quindi, di avere un iPhone 3G con firmware 2.2.1, e quindi con tutte le migliorie contenute nell’aggiornamento, con la baseband del firmware precedente, la 2.2.

Com’è noto, PwnageTool è disponibile solo per MAC OS X.

iPhone 3G Sim Lock #2

Se state utilizzando un iPhone 3G sim lock e non siete interessati ad una futura possibilità di sbloccare il telefono, potete aggiornare il firmware utilizzando iTunes e, successivamente, QuickPwn per aggiungere Cydia e Installer.

iPhone 2G.

Se avete un iPhone 2G, un iPhone di prima generazione quindi, potete aggiornare o ripristinare il firmware con iTunes ed utilizzare QuickPwn per effettuare il jailbreak del dispositivo. Nel caso 2G non ci sono particolari problemi da segnalare.

iPod Touch 1G

I possessori dell’iPod Touch 1G possono aggiornare il firmware del proprio dispositivo utilizzando iTunes e, successivamente, effettuare il jailbreak, quindi aggiungere Cydia e Installer, con QuickPwn.

iPod Touch 2G.

Per quanto riguarda l’iPod Touch 2G, non è previsto il jailbreak visto che redsn0w è ancora in fase di sviluppo.

Risolvere il problema DFU riscontrato dagli utenti OS X 10.5.6.

Come già detto in passato, l’aggiornamento del sistema operativo, quello alla versione 10.5.6, ha introdotto un bug che si manifesta quando gli utenti provano ad utilizzare la modalità DFU. Per non riscontrare nessun problema per quanto riguarda la DFU mode, dovete seguire questi semplici passaggi:

  • collegatevi a questo indirizzo http://developer.apple.com/mac/ e createvi un account gratuito. Questa operazione richiederà pochissimi minuti;
  • Scaricate questo file “IOUSBFamily Log release for Mac OS X 10.5.5 Build 9F33” ed installatelo;
  • Riavviate il sistema.

Di seguito trovate i link per il download di QuickPwn e PwnageTool 2.2.5 e, come sempre, tra poco troverete le guide di iSpazio che vi spiegheranno passo passo come eseguire il jailbreak dei vostri dispositivi.

Download PwnageTool

Download QuickPwn

Per quanto riguarda Windows, il DevTeam ci fà sapere che la versione dei programmi di sblocco e jailbreak compatibili col suddetto sistema operativo verranno rilasciati presto.

[Fonte]

Come da titolo, il DevTeam ha da poco rilasciato le nuove versioni dei programmi di sblocco QuickPwn e PwnageTool grazie…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: