FiLMiC Pro: l’applicazione professionale per registrare video | Recensione iSpazio

Immagine per FiLMiC Pro

FiLMiC Pro

FiLMiC Inc
16,99 €

FiLMiC Pro è un’applicazione professionale che permette il controllo completo della telecamera dei nostri iDevice. Framerate variabile, 4 differenti risoluzioni regolabili, controllo preciso dell’esposizione, controllo del volume, condivisione su internet e tanto altro ancora rendono questa applicazione unica nel suo genere. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche.

Interfaccia

L’interfaccia è semplice ed intuitiva. Le prime quattro icone in basso a sinistra, servono rispettivamente per il blocco della messa a fuoco, il blocco dell’esposizione, per il bilanciamento del bianco e per l’attivazione del led della fotocamera. Nell’iPod Touch manca ovviamente la possibilità di utilizzare il flash e inoltre non è possibile regolare la messa a fuoco.

Cliccando sulla “i” appaiono le informazioni e gli aiuti. Fa seguito l’icona Library, che ci permette di accedere ai video girati, con la possibilità di esportarli o condividerli sul web. Infine vi sono l’icona per le impostazioni e il tasto per la registrazione. Gli screenshot dimostrano che il tutto è stato ben studiato ed ottimizzato per il migliore utilizzo con dispositivi touch.


Impostazioni


Risoluzione.

L’applicazione ci consente di scegliere tra 4 differenti risoluzioni, rispettivamente 1280×720, 640×480, 480×360 e 192×144.


Framerate.

Attraverso questo settaggio potremo decidere i frame per secondo, partendo da 30fps fino a 1fps. Ricordiamo che gli standard utilizzati nei film sono 25p per gli USA e 24p per l’Europa.

 

Colorbars Duration.

Questa impostazione permette di inserire le bande colorate prima dell’inizio del nostro filmato. Possiamo decidere un tempo di visualizzazione compreso tra 1sec e 15sec. Se invece non vogliamo che appaiano, possiamo semplicemente impostare 0 sec, il valore di default dell’applicazione.

 

Slate e Slate Configuration.

Si tratta del ciak! Grazie a questa utilissima impostazione potremo tenere le nostre clip ordinate (per esempio se abbiamo deciso di effettuare un corto o filmato lungo composto da più video). Attraverso la configurazione possiamo decidere quali elementi includere nel nostro ciak virtuale, cioè i dati che visualizzeremo all’inizio di ogni ripresa: casa di produzione, numero della scena (es. 1, 2, 2a, 2b, ecc.), numero del ciak, camera (se per esempio utiliziamo più iPhone o telecamere, ci indica la lettera che identifica la camera con cui stiamo girando), nome del regista, nome del cineoperatore, inserimento della data, audio esterno (se per esempio prendiamo l’audio da una fonte esterna al dispositivo), coutdown.

Attraverso il menù possiamo decidere di attivare o disattivare questa funzione. Se attiva, le informazioni contenute nel ciak appariranno all’inizio di ogni video, e il numero della ripresa cambierà automaticamente ad ogni nuova clip girata. Ecco uno screenshot dell’inizio di un filmato con la Slate Configuration attivata.

 

Thirds Guide

Attivando questa impostazione, verranno visualizzate sul display le linee guida, cioè due linee orizzontali e due verticali che dividono lo schermo in nove porzioni rettangolari. Ci aiutano a inquadrare correttamente il soggetto che, per un’inquadratura che rispetti la regola dei terzi, si deve trovare nell’intersezione di due linee. Questo ci permette di dare più dinamismo alle nostre riprese.

 

Framing Guide

Ci consente di scegliere le proporzioni dell’immagine: 2.35:1, 4:3 o 16:9. Il primo è un formato simile al 16:9 ma più schiacciato, molto utilizzato per le riprese cinematografiche. Il 4:3 è il classico formato delle vecchie tv, mentre il 16:9 è quello che vediamo generalmente nelle tv di nuova generazione.

Nel secondo screenshot è mostrata un’immagine con proporzione di 2.35:1. I margini superiori e inferiori risultano più opachi laddove il riquadrò risulterà tagliato. Questa impostazione ci offre un valido aiuto per renderci conto di cosa effettivamente entrerà nel nostro fotogramma.

 

Audio Meter

Attivando questa opzione, verrà visualizzata, alla destra dello schermo, una barra che indica il volume dell’audio in presa diretta.

 

Reticle

Attraverso questa impostazione possiamo scegliere se visualizzare due indicatori mobili (double), uno per la messa a fuoco (quadrato blu) e uno per l’esposizione (ghiera rotonda verde), oppure un solo indicatore (single) fisso per entrambe le funzioni. Nel primo caso avremo il pieno controllo della nostra scena, potendo scegliere manualmente focus ed esposizione. Basterà trascinare gli indicatori nei punti in cui vogliamo che la fotocamera effettui la misurazione.

Scegliendo un solo indicatore, ne verrà visualizzato uno fisso centralmente. Questo ci consente di gestire semi-manualmente l’esposizione, permettendoci di regolarla e bloccarla su una zona diversa da quella che vogliamo riprendere. Questa tecnica, che i fotografi conoscono bene, può essere utilizzata per giocare con l’esposizione o per correggere la misurazione automatica qualora questa non fosse quella desiderata. Un’ultima impostazione permette di non visualizzare indicatori, dunque le misurazioni verranno fatte automaticamente dal sensore della fotocamera.

L’iPod Touch anche se impostato in modalità Double, permette di modificare solo l’esposizione, la messa a fuoco manuale non è consentita e viene rilevata automaticamente dalla fotocamera incorporata.

 

Upload Destination

Questa utilissima opzione ci da la possibilità di caricare il nostro video sui principali canali del web: YouTube, Vimeo, Facebook, Dropbox o, per i più esigenti, anche su un server FTP.

 

La Ripresa

Una volta impostate le opzioni che preferiamo, siamo quasi pronti per girare il nostro video o la nostra serie di clip. Manca qualche piccolo dettaglio che possiamo ancora configurare.

Sullo schermo, in base agli indicatori mobili che abbiamo deciso di visualizzare (due o uno), possiamo regolare l’esposizione (puntatore verde a forma di ghiera rotonda) e la messa a fuoco (quadratino azzurro).

Se lo preferiamo, in base alle nostre esigenze, dopo aver effettuato la misurazione e deciso le corrette regolazioni, possiamo mantenere fisse queste due impostazioni cliccando sulle icone in basso a sinistra. Facendo tap sull’icona col quadratino, la messa a fuoco rimarrà fissa sul punto in cui abbiamo effettuato l’ultima misurazione. Facendo invece tap sull’icona con la ghiera, a rimanere fissa sarà l’esposizione. Per mantenere entrambi i parametri fissi sull’ultima misurazione, basta premere su tutte e due le icone in basso a sinistra.

Ricordiamo che su iPod Touch è presente solo la ghiera d’esposizione con la relativa icona di blocco, mentre il quadratino per la messa a fuoco non è disponibile.

Oltre alle due icone già viste ne è presente una terza per il bilanciamento del bianco e una quarta che permette di attivare il flash su iPhone 4.

Quando siamo pronti, per iniziare a girare, basterà premere sul simbolo rosso in basso a destra. Se abbiamo attivato le preferenze del ciak! e il countdown annesso, prima dell’inizio del video, verranno visualizzati i dati relativi alla numero della scena più un conto alla rovescia di 5 secondi prima dell’inizio della ripresa.

 

La Libreria

Accedendo alla libreria verranno visualizzati i nostri filmati. Se abbiamo impostato i dati del ciak! i videoclip saranno ordinati in base al numero della scena e al numero di ripresa. Selezionando il video che ci interessa potremo visualizzarlo direttamente attraverso l’app o, in alternativa, esportarlo nel rullino o caricarlo in una delle destinazioni web che preferiamo.

 

Conclusioni

Questa è senz’altro una delle migliori app della sua categoria, davvero professionale e adatta ad un range di pubblico davvero ampio: dall’amatore al professionista. Si possono girare videoclip tra amici, ricordi delle vacanze, ma anche cortometraggi e videoclip composti da più filmati. L’applicazione è davvero veloce, stabile e utilizzarla è un vero piacere. Vale pienamente, forse anche di più, il suo prezzo ed è consigliata sia per gli appassionati di video che non riescono a fare a meno dei propri iDevice, ma anche per quelli a cui l’applicazione nativa va un po’ stretta.

FiLMic Pro è compatibile con iPhone (3GS e 4), iPad 2 e iPod Touch (4a generazione), richiede la versione del firmware 4.1 o successive ed è localizzata in Inglese.

FiLMiC ProFiLMiC Inc16,99 € FiLMiC Pro è un’applicazione professionale che permette il controllo completo della telecamera dei nostri iDevice. Framerate variabile,…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
1
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: