Guida al Jailbreak dell’iPhone 3G Italiano con Firmware 2.2.1 e QuickPwn 2.2.5 – Windows

Eccovi la guida che vi permette di eseguire il jailbreak del firmware 2.2.1 per l’iPhone 3G italiano. Se avete un 3G acquistato all’estero, allora bisogna usare PwnageTool e non eseguire l’upgrade del baseband (trovate la guida qui). Se avete un 3G italiano, procedete con l’utilizzo di QuickPwn 2.2.5, che provvederà al jailbreak del dispositivo.

Requisiti:

Com’è noto, QuickPwn NON crea un custom firmware ma sblocca quello originale, quindi è necessario che sul vostro iPhone 3G abbiate già installato il firmware 2.2.1 originale. Per farl , dovete collegare l’iPhone al pc e, quando si aprirà iTunes, dovrete cliccare sul tasto SHIFT della tastiera e contemporaneamente sul pulsante Ripristina di iTunes. Selezionate poi il firmware 2.2.1 originale che avete appena scaricato (come richiesto dai requisiti) ed aspettate il messaggio di avvenuto aggiornamento. Al termine, il telefono si riavvierà e sarà pronto per il Jailbreak.. Vediamo come farlo:

Guida:

Step 1. Dopo aver installato il firmware 2.2.1 originale sul vostro iPhone, avviate QuickPwn ed assicuratevi che il dispositivo sia collegato al computer. Dopodichè, cliccate sulla freccina celeste presente in basso a destra nella prima schermata di QuickPwn.

Step 2. Il programma effettuerà una ricerca del firmware 2.2.1 sul vostro computer e, una volta trovato, vi consentirà di procedere con lo sblocco. Se questo controllo automatico non dovesse avvenire, procedete manualmente: cliccate sul tasto “Browse” per cercare e selezionare il firmware 2.2 che avete precedentemente scaricato sul vostro pc e, dopo che QuickPwn avrà verificato il software, cliccate sulla freccina celeste per proseguire.

Step 3. Dopo le dovute verifiche del firmware 2.2.1 da parte di QuickPwn, vi comparirà una schermata identica a quella che si vede nell’immagine sottostante, nella quale dovrete selezionare le seguenti opzioni: “Add Cydia” e “Add Installer”. La terza opzione, quella chiamata “Replace boot logos”, dovrete selezionarla solo se avete intenzione di cambiare le immagini che compaiono quando accendete o mettete in recovery mode l’iPhone, ovvero la mela ed il cavetto. Se non volete modificare le immagini di default, non spuntate il relativo quadratino. Cliccate sulla freccina celeste per proseguire.

Step 4. A questo punto, il software vi chiederà nuovamente di assicurarvi che il vostro iPhone sia collegato al pc, e dopo aver confermato il suddetto collegamento, QuickPwn metterà il dispositivo in Recovery Mode. Sullo schermo compariranno i comandi che voi dovrete eseguire fisicamente sull’iPhone mentre QuickPwn terrà il conteggio dei secondi. Di seguito trovate le azioni che dovrete compiere sul dispositivo:

  • “Hold down the Home button for 5 seconds”, tenete premuto il tasto Home per 5 secondi;
  • “Hold down the Home and Power buttons for 10 seconds”, tenete premuti insieme i tasti Home e Power per 10 secondi;
  • “Release the Power button and continue to hold Home for 30 seconds”, lasciate il tasto Power mentre mantenete premuto il tasto Home per altri 30 secondi.

Dopo aver eseguito questa procedura sull’iPhone, lo schermo del dispositivo diventerà bianco mentre nella finestra di QuickPwn scorrerrano tutte le informazioni di quello che il software sta svolgendo sul vostro iPhone. Contemporaneamente, sullo schermo del melafonino compariranno una serie di schermate relative appunto al jailbreak e, quando si riavvierà, vi ritroverete un iPhone 3G con firmware 2.2.1 jailbroken e funzionante entrambe Cydia ed Installer 4

Eccovi la guida che vi permette di eseguire il jailbreak del firmware 2.2.1 per l’iPhone 3G italiano. Se avete un…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria