DashCode Guides #2 – Lettore Feed RSS

03/02/2009

senza-titolo-54

Bentornati a tutti. Mi scuso per il periodo di pausa in cui non ho potuto, per problemi personali, occuparmi delle guide a Dashcode. Da oggi continuerò assiduamente a seguire questo argomento con appuntamento tutti i martedì, salvo casi eccezionali.
Vi ricordo che qui potete trovare l’ultima guida che ho scritto, quindi oggi darò per scontato e imparato tutto quello che è già stato spiegato lì.

Requisiti:

  • Developer Tools 3.0 (Xcode, DashCode, iPhone Simulator)

Obiettivi:

  • Approfondire la conoscenza di DashCode
  • Sapersi interfacciare con il protocollo RSS, in una WebApp

Procedimento:

1. Apriamo DashCode, creiamo un nuovo progetto e scegliamo Web Application e poi RSS.

immagine-17

2. Vedremo apparire un nuovo progetto, che possiamo iniziare a personalizzare. Modifichiamo le scritte e traduciamo ciò che ci sembra poco italiano.

immagine-34

3. Cambiamo tutto quello che vogliamo, io sono arrivato fin qui:

immagine-42

4. Una volta completato il processo di modifica, navighiamo nei pannelli laterali. Apriamo (cliccando sulla freccina grigia che troviamo di fianco alle icone) Untitled, poi content, ancora StackLayout e premiamo articlePage. La pagina visualizzata sulla destra cambierà e potremo tradurre/modificare anche questa.

immagine-52

5. Sempre dalle opzioni alla nostra sinistra scegliamo Attributi applicazione, alla nostra destra apparirà un pannello ricco di dati da modificare. Cambiamoli adattandoli alle nostre esigenze (io in questo caso li ho adattati ad iSpazio). Sono tutti dati di facile comprensione e che non credo necessitino di spiegazioni.

immagine-71

6. Apriamo poi il pannello Icona schermata di inizio e qui premiamo il tasto Importa, che ci permetterà di scegliere l’icona che avrà la nostra WebApp.

immagine-91

immagine-112

7. Tanto per non rischiare di perdere tutti i dati, salviamo il file di progetto.

immagine-101

8. Premiamo poi in alto a sinistra il tasto Esegui:

immagine-131

9. Appena l’avremo premuto, ci si aprirà iPhone Simulator. Qui partirà in Mobile Safari la nostra WebApp. Controlliamone il funzionamento e il contenuto. Se tutto va bene abbiamo finito il nostro lavoro.

immagine-81

* I passagi da qui in poi (dal 10 al 13) sono solo per utenti Intermedi / Esperti di linguaggio HTML – JavaScript *

10. Qualcuno però potrebbe dire che non è completamente italianizzata la WebApp, perché per esempio la data è in inglese, e allora andiamo a modificare anche quella. Premiamo il tasto Vista nella barra degli strumenti:

immagine-13-copia

11. Scegliamo poi Codice sorgente:

immagine-122

12. La nostra finestra si modificherà e comparirà un altro pannello ricco di codice in basso.

immagine-141

13. Attraverso questo nuovo pannello scegliamo il file RSSSupprt.js ed andiamo a modificare tutte quelle stringhe e quei parametri che sono scritti in inglese. Facciamo attenzione a non eliminare nessuna parte di codice, perché rischiamo di compromettere il funzionamento dell’intera WebApp.

Questa era l’ultima fase del progetto di oggi. Abbiamo ottenuto una WebApp che mostra una breve anteprima di tutti i contenuti che vengono pubblicati su iSpazio.

Se aveste problemi, potete scaricare il file di progetto

Mentre se ne aveste bisogno, qui c’è la guida in formato PDF

Nella prossima puntata trasformeremo questa WebApp in un’App Nativa. Con questo concludo e vi saluto. Grazie a tutti dell’attenzione,

Andrea Corsini per iSpazio.net

Bentornati a tutti. Mi scuso per il periodo di pausa in cui non ho potuto, per problemi personali, occuparmi delle…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.