Il supporto alla rete LTE renderebbe l’iPhone più costoso e con una batteria peggiore

Ci sono un sacco di motivi per cui è improbabile che il prossimo iPhone possa integrare il modulo LTE. Per prima cosa, la copertura nazionale per la rete LTE è praticamente inesistente, o nulla, come nel nostro paese. Inoltre i chipset LTE di prima generazione sono, a detta di Apple,  troppo assetati di batteria. Per questi motivi sembra improbabile che la quinta generazione di iPhone possa supportare la rete LTE.

Se ciò non fosse, il prossimo iPhone LTE dovrebbe essere più costoso e la batteria durerebbe di meno. Insomma, oltre al danno… la beffa. Così infatti si esprime Wayne Lam, analista di IHS

Resta da vedere se il prossimo iPhone monterà i chip LTE. Se ciò dovesse accadere, due cose sono chiare: per prima cosa il PCB dell’iPhone – la scheda su cui sono stampati i circuiti – dovrà essere più grande e quindi servirà più spazio. Inoltre, il valore BOM del prossimo iPhone aumenterà in modo sostanziale rispetto all’iPhone di vecchia generazione se i chip LTE saranno implementati nello stesso modo come nell’HTC Thunderbolt.

Un campo ancora acerbo quindi, che perciò rende poco probabile l’arrivo di un fantomatico iPhone 5 con supporto a reti LTE. Il 2012 sembra essere allora un anno più promettente perché, se da una parte sbarcherà il chipset LTE di seconda generazione, dall’altra operatori d’oltre oceano, come AT&T e Verizon, o come O2 in UK, si starebbero dotando di reti a supporto di questa tecnologia.

E in Italia? Quanto tempo dovremo aspettare prima di dotarci di simili tecnologie?

Via | CultofMac

Ci sono un sacco di motivi per cui è improbabile che il prossimo iPhone possa integrare il modulo LTE. Per prima…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: