Apple vende più iPhone di quanto Nokia riesca a fare con i suoi smartphones

Nokia ha rivelato problemi molto più profondi di quanto si credesse a causa della forte perdita in primavera di 690 milioni di dollari. I dispositivi venduti dalla società finlandese sono diminuiti del 20% anno per anno, fino ad arrivare a 88,5 milioni. Il calo è stato ancora più grave per gli smartphones, scesi a 16,7 milioni di pezzi venduti.

Il calo di vendite è stato rapido e costante, tanto che Apple è riuscita a superare il colosso finlandese nella vendita di dispositivi. Rispetto ai 16 milioni di pezzi venduti, nello stesso periodo Apple ha totalizzato 20,34 milioni di vendite diventando così la seconda piattaforma più grande, alle spalle di Android. Il sorpasso è avvenuto in soli quattro anni dal lancio di iPhone. Nokia, come altri competitors, non aveva considerato iPhone come una potenziale minaccia e aveva rifiutato di adeguarsi alla novità fino a quando non è stato troppo tardi, perdendo così ogni vantaggio.

Stephen Elop, CEO di Nokia, ha ammesso la delusione per i risultati ottenuti ma ha riposto grandi speranze nei  Windows Phone lanciati quest’anno. Nokia, secondo la voce di Elop, sarebbe ben attrezzata per difendersi sul mercato e far valere i propri brevetti ma nonostate tutto sarà difficile competere con l’azienda di Cupertino e i suoi 137,6 milioni di dollari a trimestre.

Il futuro di Nokia ora riguarda una forte riduzione sui costi di produzione da circa 1,4 miliardi di dollari e grazie a questo taglio, l’azienda riuscirà ad andare appena sopra di un misero pareggio di bilancio, contando poi di vendere dispositivi dual-SIM nell’area del Sud Est asiatico e nell’Europa Orientale.

Via | Electronista

Nokia ha rivelato problemi molto più profondi di quanto si credesse a causa della forte perdita in primavera di 690…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.