L’adozione del Bluetooth 4.0 da parte di Apple apre la strada a nuove possibilità

Nel caso vi fosse sfuggito, poichè troppo impegnati a scoprire il nuovo OS X Lion, vi informo che a Cupertino hanno deciso di equipaggiare i loro ultimissimi modelli di MacBook Air e Mac Mini con dei chip per il Bluetooth 4.0. Cosa significherà per noi utenti tutto ciò?

Questo nuovo standard (che promette bassi consumi energetici e low-latency) ci permetterà di scoprire inedite possibilità di utilizzo del Bluetooth.

Avete presente l’accessorio Nike +? Una volta messo nella scarpa, scambia informazioni wireless con il nostro iPod, permettendoci di conoscere i dati relativi al nostro allenamento. La tecnologia di cui si serve la Nike è, però, proprietaria.

Tuttavia, tramite il Bluetooth 4.0, tutta una nuova serie di dispositivi, prodotti dalle case più diverse, potranno svolgere funzioni simili. Per il momento, questa tecnologia è decisamente poco supportata, poichè relativamente recente, ma già vi sono alcuni prodotti che ne fanno uso.

Parlo di un modello di orologio (che potete vedere nell’immagine in basso), annunciato da Casio, che si interfaccerà completamente con il vostro smartphone: vi avviserà di chiamate in arrivo, SMS, email e localizzerà il vostro telefono se si trova in un raggio di 5 metri. La cosa più interessante, però, è che, nonostante un uso intenso delle varie funzioni, la classica batteria “a bottone” dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) durare tranquillamente 2 anni.

Per le altre prospettive di utilizzo del Bluetooth negli ambiti più disparati della nostra vita quotidiana, vi rimando a questo articolo – pubblicato in precedenza sempre su iSpazio – relativo all’ingresso di Apple nel gruppo Bluetooth SIG.

Via | MacRumors

Nel caso vi fosse sfuggito, poichè troppo impegnati a scoprire il nuovo OS X Lion, vi informo che a Cupertino…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: